Blog

Compiti per le prime amichevoli: metodologie di Pressing

Prima di un’amichevole nella fase preparatoria, è necessario un breve ripasso dei movimenti e delle aspettative del tecnico per quella determinata partita, in virtù del lavoro svolto fino a quel determinato momento. Mandiamo in campo i giocatori a mente lucida e con idee precise. Per riscaldamento facciamoli muovere sulle chiusure chiamando i movimenti su pressing alto, medio e basso. Durante la gara, alterniamo 2’ e 30’’ di pressing spregiudicato (ricerca veloce del goal e dell’errore avversario) a 2’ e 30’’ di pressing basso (puntiamo alle ripartenze) ogni 10’ di pressing medio. Le 3 zone di pressing variano all’incirca di 10/15 metri tra di loro

Articoli Correlati





You must be logged in to post a comment.