Blog

Difendiamo a 3 giocatori mantenendo la zona! Esterni e attacco. Parte 3°

Ultima parte della difesa a 3 riguarda le modalità di difendere degli esterni di centrocampo nel caso possano aiutare nella fase di ‘non possesso’. Possiamo vedere come nella situazione numero 1 (l’esterno più vicino è stato saltato). è compito dell’esterno opposto è quello di stringere verso il terzo di difesa per permettere al trio difensivo di stringere le maglie e creare densità nella zona di porta. Il metodista vicino andrà in chiusura mentre quello più lontano scalerà in diagonale a supporto. Nella situazione 2 invece la palla è interna ed è in prima battuta il metodista accompagnato dal difensore più vicino ad andare a raddoppiare sul possessore di palla. L’esterno più vicino coprirà il passaggio verso l’avversario di fascia mentre quello più lontano stringerà verso il centro a supporto dei metodisti. Nella situazione 3 l’attacco avversario e centrale ed esce sempre il metodista più vicino con il solito scivolamento dell’altro compagno di reparto. Il triangolo esterno viene chiuso dal giocatore di fascia con il giocatore della parte opposta impegnato sempre a stringere in zona centrale. Si va a fare densità nella zona del pallone. Importante vedere il comportamento del trequartista e delle due punte. Nelle tre situazioni vediamo come si comportano per coprire il passaggio di scarico e prepararsi ad una eventuale ripartenza veloce. Il principio è sempre il medesimo. La mezzapunta cerca di rimanere sempre sulla linea della palla senza intervenire attivamente sul pallone, la punta più vicino al pallone va sullo scarico mentre quella più lontana disorienta la linea difensiva andando dalla parte opposta rispetto la maovra avversaria (lato debole avversario).

Articoli Correlati





You must be logged in to post a comment.