Blog

TATTICA INDIVIDUALE “Difesa e copertura della palla”

Nell’articolo precedente abbiamo analizzato la fase dello smarcamento, in questa fase, affronteremo il problema riguardante la copertura della palla per difenderla dall’attacco di un avversario.Saper difendere la palla è un abilità tattica individuale fondamentale per il giovane calciatore che si trova nella necessità di proteggerla con il proprio corpo cercando di mantenerne il possesso.La difesa della palla prevede da parte del giovane calciatore la conoscenza delle diverse tecniche di difesa della stessa, la prima e fondamentale, sarà quella di frapporre sempre il proprio corpo fra la palla e l’avversario utilizzandolo come scudo.Successivamente egli svilupperà la capacità di utilizzare i diversi modi in funzione delle diverse difese che si vorranno utilizzare e questo può avvenire essenzialmente in tre modi:

  • Difesa dorsale:
    • L’attaccante appoggia il dorso contro il petto del difensore e nel frattempo controlla la palla, cheviene gestita alternativamente con il piede dx e sx.

Obbiettivi: Gestire il contatto fisico; Gestire la palla a distanza breve dal difensore

  • Difesa diagonale:
    • L’attaccante, appoggia l’avambraccio sul petto del difensore.La palla viene controllata con il piede più lontano, dando il fianco al difensore.Alternare l’appoggio delle braccia e del controllo della palla ( braccio dx – palla su piede sx, braccio sx – palla sul piede dx ).

Obbiettivi: Gestire il contatto fisico con l’avambraccio; Gestire la palla a media distanza dal difensore

  • Difesa laterale:
    • L’attaccante appoggia la mano a palmo aperto contro il petto del difensore, tenendolo il più lontano possibile e contemporaneamente controllando la palla con il piede più lontano, alternando il controllo con il piede dx e sx.

Obbiettivi: Gestire il controllo fisico; Gestire la palla ad una max distanza dal difensore.

Sapere difendere e coprire la palla, è un’abilità indispensabile per mantenere il possesso del pallone e risulta fondamentale dal punto di vista strategico qualora sia necessario “guadagnare tempo” in attesa di eventi propizi.Il corpo si trasforma in un vero e proprio ostacolo, opponendosi al tentativo di riconquista del pallone da parte dell’avversario.Per realizzare tutto ciò è inevitabile accettare e gestire il contatto fisico con l’avversario.Questi corpo a corpo, permettono spesso agli attaccanti di procurarsi delle punizioni che sempre più diventano determinanti ai fini del risultato.E’ altresì importante abituarsi a difendere la palla non solo dopo averla ricevuta, ma anche durante la fase stessa di ricezione nel senso che è necessario predisporre il corpo a protezione della palla, ancor prima di toccarla per evitare di scoprirla e di farsela portare via.Generalmente durante le sedute di allenamento si utilizzano degli esercizi a coppie creando delle situazioni di 1>1 dove si cerca di insegnare la tecnica della difesa della palla con il fine ultimo di:

  • Tenerla
  • Dribblare
  • Passare dietro
  • Girarsi per fare goal
  • Coprire l’uscita della palla
  • Coprire l’uscita del portire

Tutte situazioni che i nostri giovani calciatori, dovranno poi saper gestire e mettere in atto durante lo svolgimento di una gara.

Articoli Correlati





You must be logged in to post a comment.