Le palle inattive

13 Ottobre 2021

In questo mio articolo per MisterCalcio ho deciso di occuparmi delle palle inattive che sono diventate una parte molto importante e spesso risolutiva nel calcio moderno.

In generale la media percentuale dei gol realizzati da palla inattiva dei vari campionati nazionali varia dal 27% al 32%. Ad esempio la serie A 2018/19 ha toccato il 32% ed i mondiali di Russia 2018 addirittura il 45%.

Mediamente 1/3 dei gol realizzati nascono da palla inattiva quindi risulta molto importante allenare e preparare anche questo aspetto.

Per palle inattive si intendono tutte quelle situazioni di gioco statico, in cui si parte da palla ferma. Elenco di seguito alcune tipologie di palla inattiva:

  • Calcio d’inizio
  • Fallo laterale
  • Calcio d’angolo
  • Punizione (diretta ed indiretta)
  • Calcio di rigore

Viste la varietà di palle inattive ed il poco tempo a disposizione per allenarle ed organizzarle, su quale di queste è meglio lavorare e migliorarne l’efficacia?

Il più grande esperto italiano in materia di palle inattive è Gianni Vio che ha lavorato sia in Italia che all’estero ed era la persona che si occupava di palle inattive nello staff di Mancini durante l’ultimo europeo vinto dall’Italia anche grazie al suo lavoro. Ricordiamo il gol che ha sbloccato la partita col Galles ed il pareggio in finale con l’Inghilterra che sono entrambi nati da palla inattiva.

Vio dice che è meglio iniziare da quelle che, a livello statistico, si presentano più frequentemente durante una partita. Ad esempio, personalmente, non perderei troppo tempo sul calcio d’inizio perché questo si verificherà una sola volta, al massimo 2 durante un match, nel caso si presenti molte più volte avremmo un altro tipo di problema ed altri aspetti da migliorare prima delle palle inattive.

A mio parere sono 2 le categorie su cui lavorare per ottenere grandi vantaggi, i calci d’angolo e le punizioni, sia dirette che indirette, sia centrali che laterali.

In questo articolo vorrei elencare i vantaggi che si hanno nelle palle inattive per poi utilizzarli nella creazione di schemi su calci piazzati.

Innanzitutto, partendo da una situazione di gioco fermo, ho il vantaggio della prima mossa. Poi chi batte può decidere chi, come, dove e quando. In pratica stà alla squadra che ha il possesso decidere quale giocatore farà un determinato movimento (chi), il modo con cui lo farà (come), in quale parte di campo (dove) ed in quale momento (quando).

Nelle situazioni di palla inattiva si azzerano o quasi i valori per cui se sono una squadra molto più debole del mio avversario ed ho una posizione di classifica molto inferiore, nelle situazioni di palla inattiva questo gap viene livellato quasi completamente ed oltre a questo ho anche i vantaggi descritti sopra.

Nel creare uno schema efficace su palla inattiva devo anche tener conto ad esempio di come difendono gli avversari su un corner (zona pura, zona mista, uomo) o di come tengono la linea sulle punizioni (alta lasciando tanto spazio tra linea e portiere che possiamo attaccare, bassa lasciando solo l’area che diventa quasi esclusivamente di competenza del portiere, …).

Tutti questi particolari sono fondamentali nella creazione di uno schema efficace. Occore però dare ad ogni giocatore solo ed un solo obiettivo, l’insieme degli obiettivi singoli porterà poi all’obiettivo collettivo.

Se teniamo conto di tutti questi fattori possiamo creare un’infinità si schemi partendo dai più semplici fino ad arrivare a schemi complessi, dipende dalla qualità dei giocatori a disposizione.

CONCETTI DI PALLE INATTIVE:

Un semplice concetto da applicare ad uno schema per esempio potrebbe essere quello in figura che sfrutta blocchi e movimenti per liberare uno o più giocatori alla conclusione.

esempio di blocco su palla inattiva

Nell’immagine i due giocatori rossi spalle alla porta avranno il compito di lasciare passare i compagni ed eseguire un blocco sui rispettivi marcatori (blu) lasciando i compagni liberi di intervenire da soli a centro area.

Nella foto sotto potete vedere un esempio pratico di blocco dove i giocatori nel riquadro giallo fanno blocco sugli avversari per liberare il giocatore contrassegnato dalla freccia verde.

esempio di blocco su un calcio d'angolo

Un altro concetto può essere quello di avere dei finti obiettivi, cioè far credere che i movimenti siano fatti per un determinato scopo mentre in realtà il vero scopo, quindi il giocatore a cui fare arrivare la palla, è un altro.

finti movimenti su palla inattiva per creare spazio

In questo secondo esempio il giocatore sul primo palo e l’atro giocatore in linea col battitore vanno incontro ingannando i loro marcatori.   La palla verrà crossata invece per il giocatore che accorre dall’altro lato del campo.

Questi sono solo 2 semplicissimi esempi di concetti da applicare agli schemi, ce ne sono tantissimi dai più semplici ai più complessi ed altrettanti possono emergere dalla fantasia di tutti i mister. Si possono utilizzare anche questi 2 concetti contemporaneamente creando dei finti blocchi per liberare dei finti obiettivi ed invece utilizzare altri giocatori.

Vediamo la seguente sequenza:

Il giocatore nel riquadro giallo sembra predisporsi per fare blocco e liberare il giocatore con la freccia verde

finto movimento su calcio d'angolo

In realtà lascia che il diretto mercatore del giocatore con la freccia verde lo segua perché è un finto obbiettivo.

ingannare l'avversario con dei movimenti

Nell’ultima immagine si vede bene che il vero obiettivo per ricevere il corner era il giocatore nel riquadro giallo che, come detto, in origine sembrava destinato ad un blocco per liberare il giocatore contrassegnato dalla freccia verde.

movimento che trae in inganno gli avversari

Seguitemi nel prossimo articolo dove mi addentrerò più nello specifico con ulteriori concetti da applicare ed esempi di schemi su palle inattive.

Grazie per l’attenzione.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (9 voti, 4,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio