Gli allenamenti individuali al tempo del Covid-19

3 Dicembre 2020

Ciao Mister,

in questo nuovo articolo per MisterCalcio.com vorrei parlare degli allenamenti individuali al tempo del Covid-19, un tema che purtroppo, sta riguardando tutti noi allenatori.

Una pandemia che ha colto tutti di sorpresa e che, nostro malgrado, sta incidendo su tutti i settori della società, calcio compreso.

Come ben sappiamo, gli allenamenti collettivi sono ormai un ricordo che sta diventando sempre più sfumato: partite a tema, duelli, esercitazioni situazionali, tutto ciò che concerne una gara calcistica.

Ma ritorneremo a preparare sedute di questo genere al più presto, ne sono sicuro!

Quindi, in attesa di tutto ciò, l’unica via che abbiamo per poter stare ancora a contatto con i ragazzi (distanziati, ovviamente) è quello di preparare delle sedute di tipo individuale.

Ma si può realmente allenare un gioco di squadra come il calcio in questa maniera?

Beh, si dice che nel calcio vincano sempre gli ottimisti, quelli che non perdono mai la speranza.

Quindi, direi che la soluzione più giusta per affrontare queste problematiche che ci hanno letteralmente travolto è quello di guardare (almeno in termini sportivi s’intende) il bicchiere mezzo pieno.

Allenamenti individuali

In cosa consistono, nei fatti, questi allenamenti individuali?

Se si parla di settore giovanile, direi che il mezzo attraverso cui consentire ai nostri ragazzi di stare a contatto con lo strumento che tutti noi amiamo è quello di allenare la tecnica individuale.

Farlo sia sotto forma di esercitazioni base quali il palleggio, il dominio e la conduzione della palla, ma anche la trasmissione della palla.

Si può pensare a proposte analitiche che possono variare dai classici passaggi a coppie alle esercitazioni sulle figure geometriche, come i quadrati, i rombi, gli esagoni e così via.

Noi siamo ben consci che la parte analitica è quella della conoscenza del gesto.

È attuabile soprattutto nelle fasce composte da bambini piccoli, ai quali deve essere insegnata la gestualità completa per eseguire una trasmissione corretta.

Salendo di categoria, arrivando nelle fasce di età che comprendono pulcini, esordienti e così via, la conoscenza del gesto è ben insita nel ragazzo.

Considerando l’impossibilità ad allenare attraverso le situazioni di gioco, l’allenamento analitico in tali categorie deve essere visto come un “potenziamento” del gesto tecnico.

L’obiettivo è colmare eventuali lacune nella gestualità complessiva del passaggio, tenendo conto che, oltre alla posizione corretta dei piedi e del corpo, deve essere allenata anche:

  • la diversa intensità del passaggio;
  • il numero di tocchi con cui eseguire il gesto tecnico, incidendo quindi sull’intensità complessiva dell’esercitazione.

A tal proposito, ho intenzione di proporre un’esercitazione elementare con l’obiettivo di allenare la trasmissione ed il controllo orientato.

Ricerca del terzo uomo dopo interscambio

Attivazione tecnica, ricerca del terzo uomo dopo interscambio

Descrizione

I giocatori si dispongono come in figura.

I due giocatori partono insieme in direzioni opposte.

I due giocatori sugli esterni ricevono palla e la trasmettono al centro, dove i due elementi si interscambiano.

Successivamente trasmettono la palla ai due calciatori posizionati come vertici alti, che vanno in conduzione verso i conetti di partenza.

Variante 1

Su ogni postazione avviene un uno-due con annessi contro-movimenti.

Variante 2

Al centro non avviene più l’interscambio, ma i due calciatori, dopo aver ricevuto palla, cercano il compagno sulla diagonale lunga.

Oltre a proposte di questo genere, un altro tipo di esercitazione utile per allenare i nostri giocatori, mantenendo il distanziamento previsto dai decreti governativi, è quello dei famosi Rondo.

Nei Rondo in cui si va a creare anche una sorta di situazione di gioco con cui ci si può maggiormente avvicinare al contesto della gara.

Rondo 4vs2 ricerca del passaggio filtrante

Rondo 4 vs 2 con obiettivo, ricerca del passaggio filtrante

Descrizione

In un quadrato 15 x 15, i giocatori eseguono un Rondo con 4 giocatori sui lati e due al centro.

L’obiettivo dei 4 è quello di effettuare un giro palla e ricercare il passaggio filtrante all’interno del quadrato.

Se il passaggio va a buon fine, la squadra ottiene un punto.

I due giocatori al centro devono cercare di impedire il passaggio filtrante.

Una volta recuperata palla, devono finalizzare in una delle 8 porticine poste sui lati (i rossi ne difendono due a testa).

In caso di goal, ottengono un punto.

Al termine della gara, vince chi ha totalizzato più punti.

È importante cambiare tutti i giocatori all’interno del quadrato attraverso mini-step da 1’30”.

Conclusione

Per concludere, mi viene spontanea una riflessione.

La malattia da coronavirus (COVID-19) non va sottovalutata, ma allo stesso tempo è importante non sottovalutare nemmeno gli aspetti psicologici ed emotivi che riguardano i nostri ragazzi.

Stiamo perdendo, purtroppo, l’abitudine del contatto, dei rapporti stretti.

Ma tutti noi non vediamo l’ora di riprendere in mano le nostre vite e le nostre passioni.

Si tornerà presto ad esultare per una rete, abbracciando i nostri giocatori e vedere sul loro volto la soddisfazione e la gioia nei loro occhi.

Perché il calcio è la nostra e la loro vita!

Ti aspetto nella web-app Mister Calcio

Ciao,

Christian Prudente.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (7 voti, 4,71 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio