Partita a tema: attacco sul lato debole

5 Agosto 2019

Ciao Mister, eccomi con un nuovo articolo per MisterCalcio.com nel quale andrò a trattare una partita a tema con attacco sul lato debole.

Partita a tema: come utilizzarla

Esercitazione rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, e che personalmente ho infatti utilizzato nel corso di queste stagioni con squadre di giovanissimi e allievi.

In questi anni l’ho infatti utilizzata in più di un’occasione (con diverse varianti) perché la ritengo una proposta estremamente efficace per far emergere i principi di gioco che ricercavo.

Si tratta di una partita a tema che vuole allenare un sotto-principio relativo alla fase di mantenimento del possesso, ossia la ricerca del lato debole.

Come vedremo però, emergeranno ulteriori aspetti e principi.

Le dimensioni dello spazio di gioco dipendono come sempre da diversi fattori.

Le variabili che vanno prese in considerazione sono infatti:

  • il numero di giocatori impiegati (possiamo utilizzarne di meno rispetto alla figura);
  • la categoria;
  • il livello tecnico-tattico del proprio gruppo;
  • le condizioni del terreno di gioco e il giorno della settimana in cui inseriamo l’esercitazione.

Sviluppo della partita a tema

Partita a tema attacco sul lato debole

Il campo di gioco viene diviso verticalmente in tre zone, creando una zona centrale e due corridoi laterali, un po’ più piccoli della precedente.

Sulle due linee di fondo campo vengono posizionate due porticine nei corridoi laterali e una porta regolamentare nella zona centrale.

Il numero di giocatori impiegati in figura è di 22 ma il numero è adattabile a quelle che sono le proprie esigenze.

Vengono formate due squadre, in figura 10 contro 10 più 2 portieri, e disposte in posizione.

I giocatori si possono muovere liberamente su tutto il campo, sia in fase di possesso che di non possesso.

Medesimi obiettivi per i due team.

Lo scopo è quello di realizzare almeno 5 passaggi in un corridoio laterale per poi cercare il gol sulla porticina opposta con un massimo di 2 passaggi dal momento in cui la palla esce dal corridoio.

L’attacco sul lato debole potrà essere ricercato con un cambio gioco diretto o passando per la zona centrale.

Se si realizzano 5 passaggi in un corridoio e l’avversario ha un elemento nel corridoio opposto, la squadra in possesso ottiene 1 punto.

Questa regola è stata inserita per “obbligare” la squadra in non possesso a stringere nel mezzo, evitando che stazioni davanti alla porticina opposta.

Se si recupera palla nella zona centrale si può cercare immediatamente il gol nella porta difesa dal portiere.

Se però apro il gioco con un passaggio in uno dei 2 corridoi, perdo la possibilità di segnare al centro.

Principi di gioco in fase di possesso:

  • creare superiorità numerica in una zona esterna con l’obiettivo di attirare l’avversario;
  • tenere un elemento sul lato debole per garantire il cambio gioco e il ribaltamento repentino dell’azione.

Principi di gioco in fase di non possesso:

  • far densità in zona palla per aumentare le probabilità di riconquistarla;
  • non permettere il cambio gioco.

Varianti:

  • si può giocare a tocchi vincolati o meno;
  • da valutare l’inserimento di 1 o più Jolly per agevolare la fase di possesso e per dar maggior stabilità alla fase di possesso.

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo mio articolo per MisterCalcio.com.

All’interno della Web-App puoi commentare la mia esercitazione e perché no poterla utilizzare, per costruire la tua.

Ti aspetto!

Ciao,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 4,71
7 voti
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio