Integrazione allenamento tecnico-tattico e condizionale (seconda parte)

25 Maggio 2020

Ciao Mister, ti presento la seconda parte del mio articolo per MisterCalcio.com, sull’integrazione dell’allenamento tecnico-tattico e condizionale.

Questo articolo è il proseguo della prima parte Integrazione allenamento tecnico-tattico, riassunto della Webinar di MisterCalcio.com.

Ti ripropongo l’immagine dei mezzi di allenamento, mostrandoti nel dettaglio gli Small sided games.

Nel precedente articolo ti ho già mostrato le situazioni di gioco in spazi ridotti, le partite a temi e i giochi di posizione.

Small sided games: cosa sono?

Small sided games (SSG), che sono esercitazioni tecniche presentate sotto forma di partite, opportunamente modificate dagli allenatori in base al contesto di allenamento specifico del calcio (Clemente 2012).

Queste derivano dal calcio di strada e ci forniscono infinite possibilità di apprendimento tramite la sperimentazione.

Le proposte sono modulate modificando le dimensioni del campo, il numero di partecipanti, o le regole del gioco.

Ci sono inoltre dei fattori su cui possiamo incidere che determinano l’intensità dell’esercitazione (portieri, numero di tocchi, incoraggiamenti).

Questi secondo me, sono il mezzo di allenamento più importante per prevedere un’integrazione.

Ci forniscono la possibilità di toccare qualsiasi aspetto condizionale oltre che molteplici aspetti tecnico/tattici.

Vediamo quindi per le varie capacità condizionali alcuni esempi di proposte pratiche.

Small sided games 3vs3 con 2 porte

Allenamento aerobico intensivo tramite uno SSG 3vs3 con due porte in un campo 30×18.

In questa esercitazione la squadra in possesso palla può attaccare la porta difesa dal portiere sia in modo diretto che con un inserimento oltre la linea (gol doppio).

Va ricercata la massima intensità in ogni momento della partita e i giocatori in possesso palla, possono utilizzare il portiere per ottenere superiorità numerica in mezzo al campo.

Con questa esercitazione, che inserirei nel nostro allenamento di carico della settimana (in genere in una settimana con 3 allenamenti il 2’), possiamo stimolare in modo importante la resistenza aerobica intensiva, raggiungendo una F.C. molto elevata fino a 90% della F.C. max.

Inoltre è chiaro come a livello tecnico tattico possiamo lavorare su molti aspetti, ad esempio lo smarcamento e la verticalizzazione.

SSG 3vs3 con 2 porte per la resistenza
SSG 3vs3 con 2 porte per la resistenza

Small sided games 6vs6 + 1 jolly

Allenamento aerobico con SSG 6vs6 e 1 Jolly, con 3 porte.

L’esercitazione serve per sviluppare la costruzione dal basso con uscita verso l’esterno.

Solo il giocatore sul lato dove viene indirizzata l’azione può smarcarsi fuori dal campo e li non può essere attaccato.

Una volta ricevuta palla fuori si hanno massimo 5’’ per poterla riportare dentro.

L’obiettivo è quello di attaccare le due porticine.

Ogni volta che la palla esce su un lato del campo riprende dal portiere per incentivare quanto più possibile la costruzione dal basso.

Come già detto a livello fisico vogliamo allenare la resistenza aerobica con intensità meno elevate, prevedendo tempi di lavoro più lunghi.

Mentre a livello tecnico/tattico lavoriamo ad esempio sulla costruzione dal basso, sullo smarcamento e cosi via.

 SSG 6vs6 con 1 jolly
SSG 6vs6 con 1 jolly

Small sided games 2vs2 con 4 porte

Allenamento di forza con SSG 2vs2 con 4 porte (a 2m dalle linee laterali) in un campo di 8x8m.

Giocano appunto 4 giocatori a tocchi liberi con l’obiettivo di mantenere il possesso palla e realizzare un punto tramite il raggiungimento di un certo numero di passaggi.

Solo al segnale dell’istruttore la squadra in possesso deve attaccare la porta del colore chiamato.

La squadra che difende se recupera può segnare nella porta di fronte.

L’azione termina quando esce la palla.

Ogni volta che esce un pallone sarà importante che l’istruttore rimetta velocemente palla in campo.

Con questo lavoro cerchiamo di stimolare continue accelerazioni, decelerazioni, frenate e cambi di direzione giocando in spazi stretti e con ranghi ridotti.

Dal punto di vista tecnico tattico potrete chiaramente ritrovare moltissimi aspetti in particolare a livello individuale.

Per questa esercitazione si potrebbero prevedere ad esempio 4 serie da 2’ ciascuna con 1’ di recupero tra ognuna.

Anche questo è un lavoro abbastanza impegnativo per i nostri calciatori e lo inserirei in una seduta di carico della settimana, quindi tra i primi allenamenti.

Small sided games 3vs3 con 2 porte

Allenamento di forza con SSG 3vs3 con 2 porte.

In un campo ristretto giochiamo una partita obiettivo principale l’aggressione in avanti e la veloce finalizzazione dopo il recupero.

Il campo sarà diviso in due metà e sarà possibile segnare in qualsiasi modo; ma se il gol arriva da un recupero palla nella metà campo offensiva vale doppio.

Come ulteriore stimolo al recupero della palla potreste inserire la regola che dopo un gol il pallone riparte dal portiere della squadra che ha appena effettuato la marcatura, cosi da costringere chi difende, a recuperare la palla.

Anche qui l’aspetto condizionale principale è quello della forza muscolare.

Infatti troveremo molti cambi di direzione, frenate, ripartenze, sprint ma soprattutto tiri in porta.

Come nell’esempio precedente potrete ritrovare stimoli continui di tecnica e tattica individuale, oltre che come già detto stimolare il concetto di aggressione offensiva.

 SSG 3vs3 con 2 porte
SSG 3vs3 con 2 porte

Analisi video

Arrivati a questo punto il nostro lavoro va verso il termine, però proprio per rimarcare ancora di più quello che siamo detti fino ad ora abbiamo anche inserito una parte di analisi video.

Grazie alla sezione Video Tag di MisterCalcio.com, abbiamo realizzato dei tagli per farvi vedere nello specifico come utilizzando lavori integrati durante la stagione, sia stato possibile avere una crescita a livello condizionale.

Anche una grossa influenza su aspetti tecnico tattici sia a breve termine (preparazione specifica per la partita del fine settimana successivo), sia a lungo termine (apprendimento di principi di gioco).

Video verticalizzazioni

In questo video vediamo una partita della mia squadra durante questa stagione nel campionato Under 14 Elite.

Nella partita il tema principale doveva essere quello di verticalizzare appena possibile, cosi da tentare di mettere in difficoltà la linea difensiva avversaria che sapevamo essere molto lenta e statica.

A tal proposito durante la settimana abbiamo lavorato molto su questo concetto utilizzando tutte esercitazioni integrate tra cui quelle proposte prima dello SSG 3vs3 e la partita a temi 9vs9.

Entrambe avevano infatti tra le finalità quelle della verticalizzazione e finalizzazione.

Video verticalizzazioni

Video costruzione dal basso

Nel secondo video invece abbiamo visto, sempre nella stessa partita, come abbiamo anche ricercato una costruzione dal basso, cercando di portare il pallone nelle corsie laterali.

Questo perchè la squadra avversaria effettuava una pressione iniziale con 2 attaccanti centrali.

Anche per questa situazione abbiamo lavorato molto in settimana in modo da arrivare alla gara con un piano ben preciso.

Una delle esercitazioni usate a riguardo è quella che abbiamo proposto prima, ovvero lo SSG 6vs6 con 1 jolly.

Costruzione dal basso

Video fase di non possesso, aggressione

Come ultimo contributo video abbiamo presentato invece delle situazioni di aggressione in zona offensiva.

In quella settimana sapevamo di giocare contro una squadra che era molto brava una volta superata la metà campo a portare pericoli contro la nostra porta.

Per questo abbiamo incentrato la nostra attenzione su una pressione coordinata nella zona di costruzione avversaria in modo da troncare sul nascere la loro manovra.

Nel video avete una partita amichevole a 3 giorni dalla gara di campionato in cui abbiamo cercato di mettere in pratica quello che avremmo poi ricercato nel weekend.

Per sviluppare questo aspetto alcune delle esercitazioni utilizzate in quella settimana sono gli SSG sulla forza, entrambe molto adatti a tali finalità.

Come potete ben capire questi sono solo degli esempi di come un’esercitazione integrata ci porta ad ottimi risultati sul campo.

Chiaramente potrete tarare le vostre proposte in base agli obiettivi da conseguire.

Fase di non possesso, aggressione

Limiti dell’integrazione

Dopo questa lunga discussione insieme sarebbe facile pensare che un allenamento integrato preveda solo vantaggi.

Invece prima di salutarti voglio fornirti anche una serie di punti deboli che dobbiamo tenere secondo me ben a mente in modo da poter maneggiare questa metodologia in maniera adeguata.

Eccoli quindi tutti elencati nella slide:

Conclusione

Adesso siamo davvero giunti al termine.

Concludo nel dire che una metodologia integrata ci permette di essere molto più efficaci nel nostro intervento.

In particolare perché andiamo ad allenare i nostri calciatori con modalità molto più vicine al reale, modello prestativo che poi ritroviamo in campo, ovvero con la presenza di palla e avversari.

Inoltre trovo fondamentale il fatto che così facendo siamo in grado di motivare al massimo i nostri atleti.

Chiunque giochi a calcio lo fa per stare quanto più possibile a contatto con il pallone.

Posso capire che tutto questo, in particolare nelle nostre realtà dilettantistiche, possa crearci qualche perplessità.

Spesso ci troviamo ad allenare in condizioni in cui abbiamo spazi ristretti, materiale carente, poco tempo a disposizione e magari anche un gruppo di calciatori dalle capacità tecniche non eccezionali.

Proprio per questo non condanno in alcune circostanze anche metodi di lavoro a secco.

Ma sono fermamente convinto, che in ogni caso con lo sforzo da parte nostra di proporre allenamenti integrati, si possa ottenere qualsiasi risultato, anche quello più inaspettato.

Ah dimenticavo!

Ecco il video di tutto il mio intervento. Ti invito a guardarlo!

A presto,

Francesco Pacini.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, 4,80 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio