Attacco della profondità e ri-aggressione immediata

25 Marzo 2019

Ciao a tutti voi Mister, eccomi nuovamente per un appuntamento ormai fisso con una nuova proposta di una partita a tema.

Nel dettaglio andremo a vedere un’esercitazione che ho provato con i miei ragazzi e posso dirvi che per esperienza personale, ha portato sempre ottimi risultati: la partita a tema con attacco della profondità e ri-aggressione immediata.

Partita a tema: attacco della profondità e ri-aggressione immediata

Esercitazione rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, e che personalmente ho infatti utilizzato in passato con tutte queste categorie.

Da valutare un suo possibile utilizzo già a partire dalla categoria esordienti.

Si tratta di una partita a tema il cui macro-obiettivo è l’attacco della profondità mediante inserimenti o combinazioni veloci.

Le dimensioni dello spazio di gioco dipendono da numerosi fattori, quali il numero di giocatori impiegati, la categoria, il giorno della settimana in cui proponiamo l’esercitazione, il livello tecnico-tattico del proprio gruppo, ecc.

Tuttavia, dividiamo il campo di gioco in due metà campo e creiamo due zone di meta di circa 8-10 metri oltre le due linee di fondo campo.

Sulle due linee di fondo campo collochiamo tre porte formate con dei coni, della larghezza di 4-5 metri circa ciascuna.

Tra una porta e l’altra possiamo collocare delle sagome (non fondamentali comunque allo sviluppo dell’esercizio).

Il numero di giocatori impiegati è assolutamente personalizzabile, il che rende la proposta adatta alle proprie esigenze.

Possiamo giocare da un 6 contro 6 fino ad un 10 contro 10 con la possibilità di schierare uno o più jolly per rendere più fluida la fase di possesso.

Sviluppo della partita a tema

Attacco della Profondità e Ri-Aggressione

In figura è stato predisposto un 8 contro 8 più sono stati aggiunti 2 jolly (arancio) proprio per agevolare la fase di possesso e quindi l’obiettivo della proposta.

Due squadre schierate in posizione col medesimo obiettivo per entrambe, quello di attaccare la zona di meta avversaria con palla o uomo che attraversano una porta.

Una variante può essere quella di permettere che palla e uomo attraversino lo stesso spazio.

Si gioca a tocchi liberi.

Un’ulteriore variante che possiamo inserire è quella che con palla recuperata nella metà campo avversaria (e quindi offensiva) il punto vale doppio.

Focus:

  • riconoscere la palla aperta;
  • attacco dello spazio deciso;
  • ri-aggressione immediata a palla persa.

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo mio nuovo ed interessante articolo.

Vi aspetto all’interno della Web-App di MisterCalcio.com per vedere il mio esercizio e poterlo copiare per utilizzarlo con facilità nel vostro allenamento.

#condivisione: questa è la vera parola chiave intorno alla quale ognuno di noi può crearsi la sua “personale” e “unica” idea di calcio.

Ciao,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 4,75
8 voti
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio