Possesso palla in superiorità: consolidamento e riaggressione

13 Febbraio 2024

Buongiorno a tutti gli amici di Mister Calcio.

Nell’articolo di oggi vediamo una proposta per il possesso palla i cui obiettivi principali sono:

  • gestione del possesso in condizione di netta superiorità numerica, gestire in sicurezza il pressing avversario;
  • verticalizzazione e ricezione nello spazio;
  • organizzare un’azione di pressing in inferiorità numerica;
  • gestione delle transizioni (Gegenpressing/riaggressione immediata, consolidamento del possesso).

Sviluppo esercitazione:

Rappresentazione grafica

Formiamo tre squadre di ugual numero. Nel caso avessimo 1 o 2 giocatori in più (un numero non divisibile per 3) possiamo pensare di inserire dei Jolly. In figura ho ipotizzato di avere 15 giocatori a disposizione, predisponendo tre squadre da 5 giocatori

Le dimensioni del campo di gioco dipendono dal numero di giocatori a disposizione, dalla categoria con cui lavoriamo, dal livello tecnico-tattico del gruppo e dal giorno della settimana in cui inseriamo l’esercitazione. Sui due lati opposti del campo creiamo due zone di meta della larghezza di circa 8 metri.

Una squadra inizia in difesa per 2’30″/3′ mentre le altre due squadre mantengono il possesso.

L’obiettivo delle due squadre in possesso è quello di mantenere il possesso del pallone guadagnando 1 punto ogni 8 passaggi consecutivi. Una volta raggiunto il punto dovranno a questo punto verticalizzare in una delle due zone di meta per un compagno (non per forza dello stesso colore) che s’inserisce e riceve. Una volta verticalizzato, il gioco continua senza interruzioni con un passaggio nella zona centrale e un nuovo conteggio da zero.

La squadra in difesa dovrà invece portare un pressing organizzato per recuperare il pallone (1 punto) e mantenerne il possesso, realizzando 2 ulteriori punti eseguendo 3-4 passaggi consecutivi.

Nel caso le due squadre escano sconfitte al termine dell’esercitazione, eseguono una penitenza.
Ogni 2’30″/3′ cambiamo la squadra in difesa.

Varianti:

Vengono posizionate 4 porticine sui due lati lunghi del campo. Quando la squadra in difesa recupera palla guadagnerà 1 punto segnando in una delle 4 porticine o facendo toccare a tutti i componenti la palla.

Un’ulteriore variante è quella che prevede che quando la squadra in difesa recupera palla dovrà segnare in una delle 4 porticine ostacolata solamente dalla squadra che ne ha perso il possesso. Si gioca quindi un 5vs5, con l’altra squadra che diventa passiva.

Osservazioni:

L’esercitazione, oltre ad essere allenante per i principi relativi alla fase di possesso e non possesso, ci permette di allenare le transizioni.

Le due squadre che erano in possesso del pallone dovranno portare un’immediata pressione sul nuovo possessore e sugli appoggi più vicini, per evitare che la palla venga calciata fuori o che si segni in una delle porticine.

Le dimensioni del terreno di gioco devono essere tali da stimolare i comportamenti emergenti sia per le due squadre in possesso ma anche per la squadra in non possesso, valutando le capacità dei giocatori a disposizione (sia in termini di capacità tecnico-tattiche, sia condizionali).

Conclusione:

Eccoci al termine di questo mio articolo per MisterCalcio, spero vi sia piaciuto e potrà essere utile.

Seguici per rimanere sempre aggiornato sul nostro blog e sul sito: www.controllodipalla.com

Un saluto, Pasquale Natale.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, 4,20 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna