Progressione dal possesso alla partita e superiorità posizionale

6 Febbraio 2020

Oggi andrò a trattare nel dettaglio una progressione dal possesso alla partita con superiorità posizionale.

Progressione dal possesso alla partita

Ti propongo un’esercitazione che può essere rivolta bene o male a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, con gli opportuni accorgimenti.

Nel corso degli ultimi anni l’ho utilizzata sia con la categoria giovanissimi, sia con gli allievi, ma attenzione al carico cognitivo.

Si tratta di una progressione che può impiegare anche tutta la sessione d’allenamento o buona parte di essa, richiedendo ai giocatori un notevole dispendio dal punto di vista mentale, della concentrazione.

Ho già scritto di queste progressioni in un precedente articolo, enunciando che tra i vari vantaggi troviamo:

  • Risparmio notevole di tempo. Il campo di gioco è il medesimo per tutta la progressione (in alcune progressioni si è trattato solamente di togliere alcuni cinesini). Eliminando gli spostamenti da un campo all’altro e l’eventuale preparazione di campi di gioco, il tempo risparmiato è molto e di conseguenza il numero di minuti passati a giocare.
  • Queste progressioni, a seconda dell’obiettivo scelto, permettono di approcciarsi ai principi mediante una complessità crescente. Questo sembrerebbe portare ad una maggior comprensione del gioco.
  • I giocatori vengono tutti coinvolti. In caso di qualche assenza dell’ultimo minuto l’esercitazione non viene inficiata.

Anche se tuttavia troviamo diversi obiettivi, quello principale è legato alla ricerca della superiorità posizionale (“essere posizionati meglio dell’avversario”), dietro le linee avversarie.

Progressione dal possesso alla partita, superiorità posizionale

Progressione dal possesso alla partita, superiorità posizionale

Le dimensioni totali del campo di gioco dipendono come sempre da numerosi fattori, quali:

  • la categoria;
  • il giorno della settimana in cui inseriamo la proposta;
  • le capacità dei giocatori;
  • le condizioni del terreno di gioco.

Tuttavia, si predilige un orientamento prevalentemente verticale, con un campo piuttosto lungo e relativamente stretto.

Questo viene poi diviso orizzontalmente in cinque zone di ugual misura, delimitando delle ipotetiche zone di:

  • difesa;
  • trequarti difensiva;
  • zona centrale;
  • trequarti offensiva;
  • di attacco.

Nella zona centrale viene poi delimitato un rombo, piuttosto ampio.

Per la costruzione del rombo ho deciso di posizionare quattro paletti e di collocare un nastro elastico a circa 20 cm da terra (in questo modo lo spazio risulta decisamente ben definito).

Sulle due linee di fondo campo collochiamo tre porticine per lato.

Il numero di giocatori impiegati in figura è di 18 ma è solamente un dato indicativo.

Vengono formate due squadre da 9 giocatori ciascuna.

La proposta può essere tuttavia sviluppata anche con numeri maggiori o leggermente inferiori (indicativamente non scenderei sotto i 16).

Le due squadre vengono formate tenendo presenti i ruoli dei giocatori e vengono schierate inizialmente in posizione, se pur tuttavia con la possibilità di muoversi liberamente.

Sviluppo dell’esercitazione in tre fasi

Fase 1 della proposta

Ogni squadra posiziona un giocatore nel ruolo di sponda sui due lati corti e opposte tra loro.

Viene consegnato un pallone ad entrambe le squadre.

L’obiettivo per entrambe, è quello di muovere il proprio pallone da una sponda all’altra del proprio colore, trovando un passaggio in ognuna delle tre zone centrali: trequarti difensiva, rombo centrale, trequarti offensiva.

Ogni volta che ricevo palla ho due possibilità:

  • gioco sotto a 1 tocco a chi vedo;
  • mi oriento verso la sponda opposta.

Sulla trequarti offensiva vi è l’obbligo di orientarsi verso la sponda opposta.

Gli obiettivi sono, liberare gli spazi e occupare gli spazi lasciati liberi, di continuo.

Chi trasmette palla alla sponda esce a prenderne il suo posto.

La sponda rigioca dentro a 1 tocco ed entra in campo.

In questa fase le due squadre si contrastano passivamente, spostandosi sul campo.

Una variante che può essere introdotta è quella che con palla sulla trequarti difensiva, si giochi un passaggio a parabola sulla trequarti offensiva per poi scaricare palla nel rombo centrale.

Attenzione, che trequarti difensiva e offensiva cambieranno di volta in volta, a seconda dell’orientamento del gioco.

Fase 2 della proposta

Un solo pallone.

Le due squadre giocano per contendersi il mantenimento del possesso.

Solo la squadra in fase di possesso può occupare il rombo centrale (la restante zona centrale può invece essere occupata liberamente) con uno o più giocatori.

L’obiettivo per le due squadre è sempre quello di muovere la sfera da sponda all’altra del proprio colore, trovando un passaggio nelle due trequarti e nel rombo centrale.

Come mi comporto se il rombo centrale è “chiuso”?

Posso aggirarlo per poi muovere palla al suo interno o posso scavalcarlo, utilizzando la variante vista nello step precedente.

Fase 3 della proposta

Le due squadre giocano ora in posizione.

Ogni squadra difende le proprie tre porticine e attacca quelle avversarie.

L’obiettivo è il gol.

Non è obbligatorio muovere palla sulla sponda in profondità per poter segnare ma è obbligatorio far toccare palla a quella a sostegno ogni volta che si recupera palla.

Nel rombo centrale non può intervenire nessun avversario.

Una variante che può essere inserita è che un solo avversario possa entrarvi.

Per poter segnare rispettare le regole precedenti: muovere palla sulle tre zone centrali e quando ricevo o gioco a 1 tocco sotto o mi oriento verso la direzione opposta.

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questo mio nuovo articolo per MisterCalcio.com.

Spero Mister che riesci a portare questo lavoro come proposta per i tuoi ragazzi.

A presto,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti, 5,00 su 5)
Loading...


I commenti sono chiusi.

Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio