Seduta allenamento primi calci 2009

7 giugno 2018
Transizioni per piccoli amici

Ciao mister,

oggi dedichiamo questo articolo ad una seduta di allenamento di scuola calcio di Primi Calci 2009.

Nei primi calci si può a mio avviso cominciare ad inserire nelle esercitazioni, a piccole dosi, concetti tattici. Che ne pensate?

Ok rettifico la frase per non “scuotervi” troppo!

Nei primi calci si può a mio avviso far giocare i nostri ragazzi, inserendo all’interno della seduta accenni di macro principi tattici, senza parlare di tattica 🙂

Che ne pensate?

Vi racconto a questo punto la mia esperienza, condivisa con il mio gruppo, che mi ha pienamente soddisfatto.

Entriamo nel dettaglio della seduta.

Generalmente strutturo la seduta in 3 fasi, ed è stato fatto anche in questo caso:

  • ATTIVAZIONE
  • FASE CENTRALE
  • FASE FINALE

Qual è l’obiettivo dell’allenamento? Importante è seguire sempre un filo conduttore, una logicità di pensiero.

L’obiettivo è le Transizioni

ATTIVAZIONE CON TRANSIZIONI

Attivazione Piccoli Amici con transizioni

Andiamo a creare 2 rettangoli di gioco di dimensioni 20 x 12 dove si affronteranno 2 squadre in un 3 contro 3.

La squadra arancione in possesso del pallone deve simulare un passaggio errato e quindi una perdita di possesso.

Perso il pallone, deve effettuare un pressing con riconquista e da quel momento entrambe le squadre devono fare meta.

In questo modo si verificheranno sempre situazioni di transizioni e capacità di adattamento a situazioni di gioco diverse.

  • Dimensioni campo: mt 20 x 12
  • Minuti di esercitazione:  5
  • Numero di serie: 2
  • Volume totale: 10 min

FASE CENTRALE – POSSESSO PALLA CON SPONDE

Possesso palla con sponde per categoria piccoli amici

In questa esercitazione le sponde devono trasmettersi il pallone tra loro con obiettivo 8 passaggi consecutivi per ottenere il punto.

Il giocatore posto al centro del quadrato deve intercettare il pallone e portarlo in conduzione fuori da qualsiasi dei 4 lati del quadrato stesso per ottenere il punto. Le sponde devono impedirlo effettuando un pressing immediato sul giocatore.

Ogni minuto circa cambiamo il giocatore al centro del quadrato.

  • Dimensioni quadrato: mt 8 x 8
  • Minuti esercitazione: 2
  • Numero serie: 5
  • Volume totale: 10 min

L’obiettivo rimarca anche qui le transizioni con pressing finalizzato alla riconquista immediata del pallone. Durante tutta l’esercitazione posso lavorare moltissimo sulla comunicazione verbale, incentivando per esempio analogie con i giocatori del calcio professionistico, alle loro caratteristiche ecc…

Davvero molto carino come approccio!

FASE CENTRALE TRANSIZIONI NEGATIVE E POSITIVE

Gioco transizioni piccoli amici

Anche in questa proposta affrontiamo continue situazioni di passaggio tra una fase e un’altra.

Tre squadre sono posizionate in 2 rettangoli di gioco. In un rettangolo 2 squadre (blu e arancione come da immagine). Nell’altro 1 squadra (rossi nel nostro caso).

Gli arancioni iniziano il possesso palla con obiettivo 5 passaggi consecutivi per guadagnare un punto. La squadra blu ha come obiettivo la riconquista immediata del pallone per poi trasmetterlo alla squadra rossa allocata nel rettangolo di gioco opposto.

Se la squadra arancione perde il possesso palla, deve immediatamente correre nell’altro rettangolo per riconquistare il pallone con un forte pressing, impedendo a sua volta, alla squadra rossa,  di compiere 5 passaggi consecutivi per fare un punto.

  • Dimensioni rettangolo: mt 20 X 15
  • Minuti esercitazione: 3
  • Numero di serie: 5
  • Volume totale: 15 min

Non ci sono limitazione di tocchi, ma proprio questa potrebbe essere una variante (3 tocchi ad esempio).

Anche qui diventa fondamentale l’incidenza dell’allenatore nella gestione dell’esercizio.

Attenzione! Cristiano Ronaldo effettua un dribbling ma Bonucci recupera il pallone e lo lancia immediatamente sui piedi di Higuain nella metà campo avversaria…….! Il Real Madrid corre subito a riconquistare il pallone! Lo lo so! Ci serve tanta fantasia 🙂

FASE FINALE – PARTITA LIBERAPartita finale piccoli amici

  • Dimensioni campo: 4+1  38 X 16
  • Minuti esercitazione: 10 min
  • Numero serie: 2
  • Volume totale: 20 Min

Nella partita finale io sono dell’idea di lasciare liberi i nostri ragazzi di “esprimere la giocata” in completa autonomia.

Imporgli una scelta, che magari non condividono, non li aiuterebbe a crescere.

I ragazzi hanno bisogno di sperimentare, provare e perchè no sbagliare; perchè proprio dagli errori hanno la possibilità di crescere e prenderne spunto.

Che ne pensate? Siete d’accordo con me?

Vi ho proposto una seduta di allenamento di scuola calcio dei primi calci 2009, con un quesito da porvi.

È possibile allenare la tattica individuale in questa categoria e avvicinarla a quello che è il contesto collettivo di squadra, che sicuramente ritroveranno negli anni a venire?

Secondo me parlare di tattica nello specifico nei ragazzi di questa fascia di età non va fatto.

Credo però che allenare, tramite esercitazioni che toccano alcuni punti di tattica individuale e di squadra, sia realmente costruttivo e possibile da mettere in atto.

Lo chiedo anche a voi! Nei commenti di sotto ⬇

Ciao

Carlo.

P.S ecco il link per il download della Seduta di allenamento Primi Calci

Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna