Rondo 3 contro 1: attaccare lo spazio e ricevere sulla corsa

21 Settembre 2020

Ciao Mister oggi ti propongo l’articolo per MisterCalcio.com nel quale tratto un Rondo 3 contro 1 per attaccare lo spazio e ricevere sulla corsa.

Ti mostrerò nell’articolo due esercitazioni rivolte bene o male a tutte le categorie dell’attività di base, dai primi calci agli esordienti, con gli opportuni accorgimenti naturalmente.

Nel corso degli ultimi anni le ho infatti utilizzate entrambe con un gruppo di pulcini al primo anno, anche se bisogna dire di buon livello.

Quando ci approcciamo in particolare alle categorie più piccole, è molto facile trovare un’elevata disomogeneità all’interno dello stesso gruppo o tra coetanei di squadre diverse.

Per questo motivo ritengo doveroso e fondamentale pensare alle esercitazioni in funzione delle capacità dei propri allievi.

Obiettivi del Rondo

Si tratta di due Rondos che mi piace definire “mascherati”, in cui dopo una iniziale gestione del possesso l’obiettivo diventa quello del gol o della conduzione a meta.

Tra i numerosi obiettivi di entrambe le proposte troviamo la gestione del possesso in superiorità numerica (con gli obiettivi che ne conseguono e che vedremo), la ricerca della profondità, ma soprattutto la ricezione sulla corsa.

Quest’ultimo obiettivo, che probabilmente per un adulto risulta scontato, per un bambino è totalmente “oscuro”, sconosciuto.

Negli ultimi anni ho sempre lavorato con gruppi di ottime capacità ma il ricevere palla nello spazio ha sempre messo in grossa difficoltà praticamente tutti i giovani atleti con cui ho lavorato.

Il bambino, generalmente e tendenzialmente, vuole ricevere palla sui piedi.

E’ altrettanto vero che, per chi come me opera quasi sempre con una doppia categoria (attività di base e attività agonistica), queste difficoltà si riscontrano anche con le squadre dell’attività agonistica.

In pochi conoscono e sanno mettere in atto i vantaggi di ricevere nello spazio.

Le dimensioni dei campi di gioco dipendono come sempre da numerosi fattori, quali:

  • la categoria;
  • le condizioni del terreno di gioco (in questo genere di proposte in particolare, campi gibbosi condizionano molto negativamente il regolare svolgimento);
  • le capacità dei giocatori a nostra disposizione.

Il numero di giocatori coinvolti è di 4 per campo di gioco.

Predisponiamo naturalmente più campi per coinvolgere tutti i giocatori a disposizione, ricordandoci di non tenere mai fermo nessuno.

Proposta 1: 3vs1, ricevere nello spazio

Rondo 3 contro 1, attaccare lo spazio e ricevere sulla corsa

Campo di gioco predisposto in profondità e diviso orizzontalmente in due zone, con la seconda di circa 8 metri.

Su una linea di fondo campo posizioniamo una porta regolamentare per la categoria (4×2) mentre su quella opposta una porticina.

Posizioniamo infine un paio di sagome all’ingresso della seconda zona, (zona di meta).

Situazione di 3 contro 1 con l’obiettivo per gli attaccanti di realizzare almeno 5 passaggi prima di poter conquistare la seconda zona ricevendo un passaggio nello spazio.

L’obiettivo finale è il gol in una porticina.

Se il difensore recupera la palla cerca il gol nella porta incustodita, ma difesa dagli attaccanti.

Quest’ultimi dovranno attuare un’immediata riaggressione al fine di non permettere una facile conclusione al difendente.

Possiamo cambiare il difensore dopo ogni errore degli attaccanti, solo nel caso questi riesca a segnare nella porta, o a tempo (vince il difensore che segna più gol).

Il difensore può difendere o meno all’interno della zona di meta (può essere una variante) nel momento in cui gli attaccanti conquistano la seconda zona.

Varianti:

  • conquistare la zona di meta ricercando una triangolazione che prenda in mezzo la sagoma o il difensore;
  • al posto della porticina collochiamo una porta difesa da Portiere;

Una Variante può essere anche quella che si vede nella figura successiva.

Proposta 2: 3vs1 con vertice, ricevere nello spazio

Rondo 3 contro 1: attaccare lo spazio e ricevere sulla corsa

Per le dimensioni e la conformità dello spazio di gioco valgono le considerazioni fatte precedentemente, con un’eccezione.

Viene costruito un quadrato tra le due sagome, indicativamente potrebbe essere un 5×5.

Situazione di 3 contro 1 ma con un attaccante che gioca sempre nel quadrato, seppur con la possibilità di interscambiarsi.

Gli attaccanti potranno uscire-entrare liberamente nel quadrato, purché questo sia sempre occupato.

Agli obiettivi visti nell’esercitazione precedente si aggiungono quindi quelli dell’occupazione e rioccupazione dello spazio.

L’obiettivo degli attaccanti è quello di realizzare almeno 3 passaggi (non più 5) per poi entrare nel secondo settore con un passaggio nello spazio, che prenda in mezzo il difensore o una delle due sagome.

Il difensore agisce liberamente su tutta la zona uno e se recupera palla cerca il gol nella porta incustodita.

Anche in questo caso possiamo inserire alcune varianti:

  • difensore attivo anche nella seconda zona ma solo quando vi entra la palla;
  • tocchi vincolati (2?) solo nel quadrato;

Possiamo cambiare il difensore dopo ogni errore degli attaccanti, solo nel caso questi riesca a segnare nella porta, o a tempo (vince il difensore che segna più gol).

Conclusione

Eccomi al termine di questo mio articolo per MisterCalcio.com sul Rondo 3 contro 1.

Segui le mie esercitazioni all’interno del profilo MisterCalcio.com.

Puoi registrarti alla Versione Super di MisterCalcio.com gratuitamente e utilizzarla per 30 giorni.

Cosa aspetti!

A presto,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, 5,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio