Alleniamo la costruzione del gioco dal basso

23 agosto 2018
Partita a tema 10vs6 per la costruzione del gioco dal basso

Oggi riprendo con voi il discorso sulla costruzione del gioco dal basso affrontando il secondo dei macro – principi che può contraddistinguere l’atteggiamento che una squadra attua ogni qualvolta l’azione parte dalle retrovie.

Credo si possano sintetizzare in due macro categorie e cioè:

  • Lancio lungo (scavalcando di solito la zona mediana) alla ricerca dei nostri attaccanti, al quale segue immediata risalita della squadra per accompagnare la finalizzazione oppure per il recupero della seconda palla che normalmente avviene da parte dei centrocampisti a rimorchio.
  • Costruzione del gioco dal basso ricercando superiorità numerica in zona palla ed impostando la manovra preparatoria alla finalizzazione.

Il portiere a mio riguardo è cruciale nello svolgimento del gioco.

Punti di forza della costruzione dal basso

  1. Aiuta il miglioramento tecnico della squadra per il semplice fatto che il possesso palla è l’obiettivo primario da ricercare nell’impostazione della metodologia di training;
  2. Aumenta l’autostima dei giocatori e della squadra;
  3. La squadra è padrona del gioco o meglio del proprio destino, detta i tempi e l’intensità.

Punti di debolezza della costruzione dal basso

  1. Impostando il gioco da dietro gli avversari sono portati a salire con il baricentro (anche se spesso l’atteggiamento attendista di chi difende può far cadere tale teoria);
  2. Il possesso si avvia nella zona più vicina alla nostra porta quindi l’eventuale perdita del pallone pone gli avversari in situazione favorevole per la conclusione in porta o la finalizzazione immediata.

Quando bisogna utilizzare questo macro principio di gioco?

La domanda può essere scontata, per me però non lo è affatto!

Molti sostengono che costruire il gioco da dietro è possibile solo se i giocatori a partire dal portiere sono abili tecnicamente ma io sono del parere che tale soluzione è vera in parte.

Tutto può dipendere dalle caratteristiche dei giocatori se parliamo di prima squadra, ma se lavoriamo nel settore giovanile allora per me la costruzione del gioco dal basso diventa prerogativa fondamentale per perseguire la crescita tecnica dei nostri atleti e porre le basi per un calcio propositivo.

Ci tengo a dire che non è l’unica idea di calcio esistente, non è magari la migliore, non è l’unica da perseguire.

Credo però che siamo tutti di accordo con l’affermare che questo tipo di atteggiamento propositivo ti permette maggior contatto con il pallone e quindi ti porta al miglioramento della tecnica situazionale.

Di seguito vi lascio due mie proposte alle quali potete dare tutte le varianti che volete per renderle in linea con i vostri sotto principi di gioco.

Trattasi di due partite a tema che cercano di creare situazioni quanto più vicino possibile alla realtà della gara.

Variando gli obiettivi della seduta, le stesse possono allenare anche altri aspetti come il pressing (altro tema già affrontato in un precedente articolo su MisterCalcio.com).

Esercitazione 1 per la costruzione del gioco dal basso

Nella prima esercitazione diamo luogo ad una partita a tema 11 contro 8 per lo sviluppo del gioco dal basso.

Partita a tema 11vs8 per la costruzione del gioco dal basso

Descrizione

L’azione inizia sempre dalla rimessa dal fondo effettuata dal portiere, non esistono falli laterali o punizioni.

I rossi devono cercare di impostare il gioco da dietro provando a portare la palla nella zona di meta oltre la linea di metà campo.

I blu una volta recuperato il pallone possono andare a conclusione in porta con massimo tre passaggi.

Varianti:

  1. numero di tocchi;
  2. tre passaggi per i blu prima della conclusione;
  3. numero di giocatori coinvolti per un massimo di 11 contro 10;
  4. posizionamento tattico giocatori (nell’esempio proposto abbiamo sviluppato un esercitazione per il sistema  di gioco 4-3-3).

Categoria età media

Adatte a tutte le categorie dal secondo anno dai giovanissimi alle prime squadre.

Obiettivi della Seduta di Allenamento

Capacità Coordinative

  • equilibrio;
  • differenziazione;
  • orientamento spazio tempo;
  • ritmo;
  • reazione;
  • combinazione motoria.

Capacità Condizionali

Gestendo il tempo, spazio e l’intensità possiamo andare sulle diverse capacità condizionali.

Capacità Tecniche

  • trasmissione;
  • ricezione;
  • conduzione;
  • controllo orientato;
  • tiro;
  • dribbling.

Capacità tattiche principali

Costruzione del gioco da dietro.

Esercitazione 2 per la costruzione del gioco dal basso

Nella seconda esercitazione si svolgerà in un rettangolo di gioco di dimensioni 60×40 metri una partita a tema 10 contro 6 per lo sviluppo del gioco dal basso.

Partita a tema 10vs6 per la costruzione del gioco dal basso

Si prepara un’area di lavoro come da disegno: 10 contro 6.

Si comincia con il portiere che mette in gioco per la squadra blu con lo sviluppo di un 8 (di cui un portiere) contro 6 rossi.

I blu devono consolidare il possesso del pallone e cercare di servire i due attaccanti dietro le porticine che non partecipano alla fase di possesso.

I rossi invece tramite un’azione di pressing devono cercare di conquistare il pallone in zona alta e concludere in porta nel minor tempo possibile.

Varianti:

  1. permettere ad una delle due punte blu di entrare in azione e di conseguenza muoversi sul corto con l’altra che resterà sul lungo per ricevere dietro una porticina;
  2. numero di tocchi;
  3. punteggio per chi fa possesso assegnando un punto per ogni venti passaggi;
  4. massimo quattro passaggi per concludere in porta dopo la riconquista della palla da parte dei rossi.

Conclusione

Mister, è stato un piacere condividere insieme a voi un nuovo articolo con la speranza che sia di aiuto e di spunto a tutti voi.

La costruzione dal basso eseguita con queste esercitazioni è molto allenante e stimola i nostri ragazzi a credere in un idea di gioco che dà loro molte certezze.

Trasmettere questo mio pensiero nel quale credo fortemente, ho constatato che rende i giocatori più sicuri e acquisiscono quel coraggio e quella voglia di osare e provare giocate con assoluta libertà.

Ciao,

Marco Ardone.

Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna