La riscoperta del trequartista – parte seconda

10 Gennaio 2021

Continuo il viaggio sull’analisi del ruolo trequartista con la seconda parte del mio ultimo articolo che trovi qui sotto:

La riscoperta del trequartista

Nella prima pubblicazione, parlando del ruolo del trequartista, abbiamo visto come si è evoluta questa figura nel tempo, legandola ad esempio ad alcuni sistemi di gioco e ad interpreti che l’hanno sfruttata al meglio.

Ma il ruolo del trequartista in passato?

Il ruolo del trequartista nel passato

Il calcio degli anni scorsi ha regalato fior fior di trequartisti, che ci hanno deliziato con giocate straordinarie.

Uno su tutti?

Facile dirlo, “El Pibe de Oro”, che in campo faceva letteralmente quello che voleva e che ha interpretato al meglio il concetto di giocare tra centrocampo ed attacco, libero da ogni schema.

D’altronde, quale allenatore avrebbe avuto il coraggio di dare una precisa e netta collocazione tattica al fenomeno argentino?

Voglio mostrarti due estratti video che mostrano benissimo la libertà del campione argentino nel muoversi tra le linee.

Maradona trequartista

In questa breve clip vediamo Maradona che si posiziona tra le linee mettendo così in seria difficoltà la difesa avversaria, attraendo tutti verso di se e consentendo al compagno di inserirsi nello spazio in profondità.

Ed è proprio alle spalle della difesa avversaria che quest’ultimo viene servito con un assist delizioso.

Inserimento dalla trequarti di Maradona

Nel video vediamo un giro palla del Napoli a chiamar fuori la difesa alta del Milan e la posizione di Maradona quasi a disinteressarsi inizialmente dell’azione.

Quando la palla si muove dietro verso il centrocampo, Maradona esegue un inserimento incredibile e realizza un goal tra i più belli di sempre.

Ma ora torniamo ai nostri giorni!

Il trequartista ai nostri giorni

Nonostante la frequente preferenza per sistemi che non prevedono la presenza di trequartisti, ci sono comunque esempi di allenatori che hanno creato sistemi di gioco atti a favorire la presenza di un numero 10.

Marco Giampaolo è sicuramente uno di questi, e lo ha dimostrato praticamente in tutte le sue esperienze.

Prima all’Empoli e alla Sampdoria, poi al Milan e infine al Torino, la sua attuale squadra (almeno nella fase iniziale della stagione).

Il suo sistema di gioco è il 4-3-1-2.

Il trequartista che ha sicuramente interpretato al meglio il suo credo tattico, è Riccardo Saponara (nella sua esperienza empolese), ma anche Bruno Fernandes e Gaston Ramirez in quella genovese.

Proprio di Saponara ti condivido tre video che ti evidenziano l’importanza del trequartista per Giampaolo nell’esperienza empolese.

Trequartista Giampaolo n.1
Trequartista Giampaolo n.2
Trequartista Giampaolo n.2

In questi 3 brevi video si nota subito il lavoro del trequartista Saponara, che giocando sempre tra le linee, mette in imbarazzo la squadra avversaria.

Spesso i giocatori della Juventus sono in dubbio se uscire con un difensore sul trequartista, oppure marcarlo con uno dei centrocampisti.

Questo genera disorganizzazione negli avversari e molte possibilità di giocare direttamente attaccando la linea difensiva.

Per citare altri esempi, possiamo fare il nome di Giampiero Gasperini che sta dimostrando di contare molto sul ruolo del trequartista, vista anche l’abbondanza che l’Atalanta ha nel ruolo.

Basti pensare, infatti, a giocatori del calibro di Gomez, Ilicic, Malinovskiy, o anche di Pasalic, (trequartista atipico, bravo più negli inserimenti che nel guidare l’azione offensiva).

Non è sicuramente da meno Antonio Conte, il quale nella sua esperienza interista sta pian piano inserendo la figura del trequartista all’interno del suo sistema di gioco (o comunque ci sta provando).

Nel ruolo da trequartista, maggiore interprete è stato soprattutto nella prima fase Sensi, giocatore dalle grandi capacità tecniche.

L’importanza del trequartista

Per quanto riguarda il mio punto di vista infine, credo molto nella figura del numero 10, inserito ovviamente in un sistema di gioco dove la sua fantasia deve essere messa al completo servizio della squadra.

Esistono, poi, sul lato pratico molte esercitazioni che puntano sul trequartista come elemento primario su cui basare delle giocate.

In fin dei conti, un giocatore che è qualitativamente al di sopra della media, ed in Italia credo ce ne siano ancora diversi, deve essere messo nelle condizioni di mostrare la sua qualità e fantasia e tutto il suo estro.

Troppo spesso ciò viene intrappolato in rigidi schemi che limitano ed impediscono lo sbocciare di talenti.

Questi giovani avrebbero solamente bisogno di fiducia e di quella buona dose di libertà (attenzione, non deve sfociare in anarchia), che all’interno di un contesto calcistico devono essere necessariamente presenti.

Andiamo adesso a vedere insieme una partita a tema, che ho spesso utilizzato con la mia squadra del settore giovanile, ottenendo sempre ottimi risultati.

Partita a tema: 6 vs 6 + 2 (duello 1 vs 1 trequartista)

Partita a tema 6vs 6 + 2
Partita a tema 6vs 6 + 2 (duello 1vs1 trequartista)

Descrizione

In un rettangolo 40 x 30, i giocatori eseguono una partita 6 vs 6 + 2.

L’azione inizia dal portiere della squadra rossa, il quale gioca con i suoi compagni, andando a creare una situazione di 4 vs 2.

I rossi hanno il compito di effettuare un possesso palla con l’obiettivo di servire tra le linee il loro compagno rosso posizionato nella zona centrale del campo, che funge da trequartista.

Al centro del campo avviene un duello 1 vs 1.

Il trequartista deve cercare di superare il proprio avversario e servire i suoi due compagni d’attacco posionati nell’ultimo settore.

Egli stesso avanza nel settore successivo, inserendosi ed andando a creare un 3 vs 3 con l’obiettivo della finalizzazione.

Per quanto riguarda la squadra blu, se i due attaccanti recuperano palla nel primo settore, devono finalizzare velocemente.

Se invece recuperano palla i difensori nel terzo settore, eseguono anch’essi un possesso palla con l’obiettivo di servire il loro trequartista.

Conclusione

Eccoci al termine di questa seconda parte del mio articolo per MisterCalcio.com su la riscoperta del trequartista.

Ti aspetto all’interno del profilo MisterCalcio per qualsiasi tipo di confronto.

Ti saluto,

Christian Prudente.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, 4,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio