Rondo 8vs3: muoversi tra le linee

30 Maggio 2023

Buongiorno a tutti gli amici di Mistercalcio.

Nell’articolo di oggi vediamo una proposta che ho ideato e portato sul campo con una squadra di Giovanissimi e che può inoltre essere rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, adulti compresi.

Per quanto riguarda un suo utilizzo nell’attività di base, non nego che abbia provato a sperimentarla anche con la categoria Pulcini u11 ma, vuoi la complessità elevata, vuoi le condizioni del terreno di gioco (appena sufficienti), è risultata davvero complessa per buona parte dei giocatori (ricordiamo infatti che la complessità non viene gestita da tutti gli elementi allo stesso modo).

Si tratta di un rondo, utilizzato nella fase di attivazione, che vuole far emergere diversi comportamenti individuali relativi alla fase di possesso, quali ad esempio il muoversi tra e alle spalle dell’avversario, l’orientamento del corpo e la percezione dell’intorno.

Quando effettuare l’esercitazione e quali dimensioni del campo utilizzare:

L’esercitazione può a mio avviso essere utilizzata bene o male in tutti i giorni della settimana, prestando attenzione, soprattutto coi più grandi, alle dimensioni del campo di gioco, alla durata delle ripetizioni e al numero di serie.

Ho scelto le dimensioni del campo da gioco in base alle capacità dei giocatori che alleno, non solo dal punto di vista tecnico, ma soprattutto tattico: il saper scegliere in questo caso con poco tempo e spazio a disposizione.

Predisponiamo in ogni caso un rettangolo e, in prossimità dei quattro vertici, collochiamo quattro porticine.

Sviluppo esercitazione:

Rappresentazione grafica esercitazione rondo 8vs3
Rappresentazione grafica

Sei giocatori si dispongono sul perimetro e due all’interno, nel ruolo di attaccanti; due elementi si posizionano sui lati lunghi e uno solo in quelli corti. Tre giocatori iniziano all’interno nel ruolo di difensori.

L’obiettivo degli attaccanti è conservare il possesso per servire gli attaccanti interni o chi ne fa le veci; infatti, agli attaccanti sarà concesso interscambiarsi, con chi era dentro che si muove fuori e viceversa.

Massimo tre passaggi consecutivi tra gli attaccanti esterni. Gli interni non possono rigiocare palla all’esterno dal quale l’hanno ricevuta.

Queste due regole sono estremamente importanti per far emergere i comportamenti ricercati. Il rischio è altrimenti quello che la palla si muova in forma circolare, diventando sterile e non obbligando mai i difensori a ruotare la loro posizione. Ciò che andremo a ricercare sarà invece un passaggio tra questi, alle loro spalle, disorganizzando l’azione di pressing.

La seconda regola, “gli interni non possono rigiocare palla all’esterno dal quale l’hanno ricevuta”, ha invece lo scopo di favorire l’emergenza del terzo uomo (gioco sull’uomo marcato per arrivare sull’uomo libero).

Se i difensori recuperano palla dovranno segnare in una delle quattro porticine, contrastati dagli attaccanti che si trovano nella metà campo in cui è stata realizzata la riconquista.

Osservazioni:

Possiamo cambiare i difensori quando questi riescono a segnare, oppure a tempo o ad ogni errore degli attaccanti; dipende da che modalità vuole utilizzare l’allenatore.

Sarà infatti possibile eseguire la proposta sotto forma di competizione, cambiando i tre difensori a tempo e assegnando la vittoria alla squadra che riesce a segnare il maggior numero di gol.

In questo senso può essere un’idea quella di togliere un punto ai difensori ogni tre passaggi chiave (passaggio che attraversa centralmente la pressione).

Conclusione:

Spero che questo articolo vi sia piaciuto, come già detto ovviamente ogni allenatore lo può utilizzare come meglio creda.

Continuate a seguirci sul blog e sui nostri canali social per leggere le prossime uscite.

Un saluto, Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti, 3,75 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna