La metodologia di Guardiola: il metodo integrato parte 2

8 Ottobre 2020

Ciao Mister ti presento il mio nuovo articolo per MisterCalcio.com sul metodo integrato, utilizzato da un grandissimo esponente del gioco del calcio, Pep Guardiola.

Ti lascio il link della prima parte del mio intervento sulla metodologia integrata.

Oggi ti propongo due esercitazioni che possiamo tranquillamente utilizzare tutti noi con le nostre squadre.

La prima è un’esercitazione ad alta intensità con cui allenare i principi tattici ma anche la capacità aerobica e la rapidità.

La seconda è un’esercitazione con cui allenare la forza esplosiva facendo uso della palla.

Quindi come specificato nel precedente articolo, il metodo integrato propone al suo interno, tutte le dimensioni di gioco, privilegiando esclusivamente l’utilizzo dello strumento fondamentale, ovvero il pallone.

Scendiamo in campo!

Esercitazione situazionale 3vs2 in progressione

Situazionale 3vs2 in progressione

Descrizione

In un campo come in figura, i giocatori effettuano un 3 vs 2 in progressione.

La sequenza è la seguente:

  • A parte in conduzione e calcia in porta;
  • E trasmette palla a B;
  • A e B affrontano E in un 1 contro 1;
  • D trasmette palla a C;
  • A, B e C affrontano E e D in un 3 contro 2.

Con questa esercitazione, andiamo ad allenare una situazione di gioco in cui la difesa si trova in inferiorità numerica.

Quindi, deve scegliere i tempi di uscita e di marcatura, secondo i concetti del marco-copro.

Allo stesso tempo alleniamo le transizioni, sia negativa che positiva.

Oltre agli aspetti tattici, l’intensità deve essere alta, e perciò si allenano anche le componenti condizionali, quali:

  • la capacità aerobica;
  • la rapidità (in quanto è un’esercitazione che simula una situazione di gioco e quindi i cambi di direzione sono frequenti).

È importante che ci siano almeno 10 giocatori (quindi due micro-gruppi di lavoro), per concedere il giusto tempo di recupero agli atleti durante una ripetizione e l’altra.

Obiettivi:

  • allenare una situazione di gioco 3 contro 2;
  • inferiorità e superiorità numerica;
  • le transizioni;
  • le capacità condizionali (capacità aerobica e velocità).

Lavoro atletico e tecnico: cambi di direzione, balzi e tiro in porta

Lavoro atletico e tecnico, cambi di direzione, balzi e tiro in porta

Descrizione

In questa esercitazione andremo ad allenare le capacità condizionali, e più nello specifico la forza esplosiva, attraverso il seguente circuito atletico:

  • il calciatore esegue dei cambi di direzione come in figura, all’interno di tre conetti posti a piramide;
  • successivamente esegue due balzi a piedi uniti sugli ostacoli;
  • dopo aver eseguito i balzi, prende possesso di un pallone (passato da un mister oppure posizionato lì in precedenza), ed esegue uno slalom tra due sagome (o due paletti, in base al materiale che sia ha a disposizione);
  • infine, esegue un tiro in porta.

Come possiamo notare, all’interno di questa esercitazione l’allenamento condizionale è predominante.

Con il tiro in porta finale (che di per sé è un modo per allenare la forza), si attivano anche i fattori di tattica individuale, i quali fanno sì che l’esercitazione rientri nello schema tipo di un allenamento integrato.

Obiettivi:

  • allenare le capacità condizionali (forza esplosiva);
  • allenare il gesto tecnico e la tattica individuale (conclusione in porta).

Conclusione

Ciao Mister, siamo giunti al termine di questo mio nuovo articolo per MisterCalcio.com.

Nel prossimo appuntamento con MisterCalcio.com, ti parlerò di un grandissimo esponente del nostro calcio, il boemo Zdeněk Zeman.

A presto,

Christian Prudente.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti, 3,50 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio