Attività di base: 1 contro 1 con sviluppo dei cambi di direzione

4 Aprile 2019

Ciao Mister, eccomi per un appuntamento oramai consueto con MisterCalcio.com nel quale oggi vi presento un nuovo articolo che tratta nello specifico un’esercitazione riguardante l’attività di base con sviluppo dei cambi di direzione.

1 contro 1 con sviluppo dei cambi di direzione

Esercitazione rivolta alle categorie dell’attività di base e quindi più nello specifico a quella dei primi calci, pulcini ed esordienti.

Da valutare un suo utilizzo anche con la categoria giovanissimi.

La proposta prevede una situazione di gioco di 1 contro 1 ideata per stimolare l’utilizzo dei cambi di direzione e dei cambi di senso.

Il numero di giocatori impiegati è indicativamente di 8, massimo 10.

Con più allievi a disposizione predisporre l’esercitazione su due campi adiacenti.

Lo spazio di gioco dipende principalmente dalle capacità tecnico-tattiche dei propri giocatori, tuttavia prediligere uno spazio di forma rettangolare.

Sviluppo dell’esercitazione 1 contro 1 con cambi di direzione

Struttura esercizio 1 contro 1 con cambi di direzione

I giocatori si dividono su due file:

  • i blu sono gli attaccanti;
  • i rossi i difensori.

Cambiamo i ruoli dopo ogni azione oppure a tempo.

L’attaccante blu parte in conduzione mentre il difensore dovrà effettuare il superamento di 2 ostacoli, con 2 saltelli monopodalici, prima di entrare in campo.

Il via all’azione può essere dato dall’istruttore o dal primo tocco di palla dell’attaccante.

L’attaccante dovrà superare la linea di metà campo, rappresentata da due porticine laterali blu, per poi effettuare il cambio di senso richiesto dall’istruttore:

  • step over;
  • Cruijff;
  • uncino.

A questo punto l’attaccante potrà segnare in una delle 2 porticine per il gol (l’attaccante se ne trova una di fronte e una alle spalle).

Se il difensore riconquista la palla dovrà riuscire a condurla a meta in una delle due porticine laterali blu.

Focus:

  • qualità e velocità del cambio di direzione;
  • ritmo nella guida della palla;
  • ingannare il difensore col maggior numero di finte e gestualità tecniche possibili.

Varianti

Dopo il cambio di direzione l’attaccante deve condurre palla a meta in una delle due porticine blu mentre il difensore, riconquistata palla, deve cercare il gol nelle altre due.

L’attaccante può condurre a meta o segnare in una qualsiasi delle quattro porticine ma prima di farlo dovrà eseguire almeno altri 2 cambi di senso o di direzione.

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo mio articolo nel quale ho trattato un’argomento dell’attività di base molto interessante.

Spero vi sia piaciuto e che possa essere di spunto per tutti voi e magari proporlo ai ragazzi sul campo.

Vi aspetto all’interno della Web-App di MisterCalcio.com per poter visionare tutte le mie esercitazioni, commentarle e copiarle all’interno del vostro archivio di esercizi.

Ciao,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 4,40
5 voti
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio