ll Fartlek

1 Settembre 2023

Buongiorno a tutti gli amici di Mister Calcio,

oggi voglio proporvi in questo mio articolo: il Fartlek.

Le capacità condizionali da allenare nel calcio sono la resistenza, la forza, la velocità e flessibilità che hanno loro fondamento sulla condizione organica e neuromuscolare del giocatore.

Tali capacità hanno come fattore limitante la quantità d’energia che il calciatore ha a disposizione. Con il progredire dell’allenamento, l’organismo migliora sia le riserve energetiche sia la capacità di produrle ed utilizzarle.

Lavoro continuo con variazioni di ritmo: Fartlek (o speed play) è un termine della lingua svedese che significa “gioco di velocità” ed è una tipologia di allenamento sportivo che mette sotto sforzo principalmente il sistema aerobico grazie alla natura continua dell’esercizio. La differenza tra questo tipo di allenamento e l’allenamento continuo sta nel fatto che l’intensità o la velocità dell’esercizio varia, ciò significa che il sistema aerobico e anaerobico sono messi sotto sforzo alternativamente

Sviluppo esercitazione:

Rappresentazione grafica del fartlek
Sviluppo grafico

La figura sopra ci mostra il percorso con i tratti di corsa veloce (freccia rossa) e di recupero in corsa media-Bassa (freccia gialla).

La partenza avviene a centrocampo con la corsa media-bassa fino al primo segnalatore (cono), dove l’atleta andrà a incontrare 4 stazioni, formate da otto coni.

Da un lato effettua la corsa alla massima velocità e dall’altro lato (lato di ritorno) il recupero in corsa media – bassa. Il circuito termina con una corsa veloce di circa 30 metri, fino ad arrivare di nuovo alla stazione di partenza, ricominciando con la corsa media – bassa. 

Le misure degli otto coni sono: 16 mt – 11mt – 6mt – 5mt.

L’esercitazione si suddivide in 3 serie da 6 minuti l’una con un recupero di 3 minuti tra una serie e l’altra.

Osservazioni:

Dove e quando inserire il Fartlek?

All’inizio, nel mezzo o alla fine della seduta? Non c’è una risposta corretta, può essere inserito dove meglio si crede. L’importanza è pesare correttamente i carichi di lavoro.

La questione è poi superata dalla scelta di alternare esercitazioni con la palla con esercitazioni a secco, diluendo quest’ultime all’interno della seduta, una soluzione gradita, in genere al gruppo di lavoro. Di norma, a fine settimana non si utilizzano queste esercitazioni!

Conclusione:

Eccoci al termine di questo mio articolo per MisterCalcio, spero vi sia piaciuto e potrà essere utile.

Seguici per rimanere sempre aggiornato sul nostro blog e sul sito www.controllodipalla.com

Un saluto, Pasquale Natale.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (19 voti, 4,47 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna