Esercitazione Tecnico-Funzionale

25 ottobre 2018
Esercitazione Tecnico-Funzionale: Smarcamento di Rottura, Penetrazione e "dai e vai"

Ciao a tutti mister,

eccomi di nuovo per un’appuntamento che oramai è abituale con MisterCalcio.com.

Il mio nuovo articolo propone un’esercitazione tecnico-funzionale sullo smarcamento di rottura e penetrazione con sviluppi offensivi.

Esercitazione Tecnico-Funzionale: Smarcamento di Rottura, Penetrazione e "dai e vai"

Esercitazione Tecnico-Funzionale: Smarcamento di Rottura, Penetrazione e Sviluppi Offensivi

L’esercitazione è rivolta alle categorie del settore giovanile e dell’attività di base.

Più nello specifico, la utilizzerei dalla categoria esordienti a quella allievi, modulando e variando alcuni obiettivi, naturalmente.

Vengono formati due spazi di gioco di forma rettangolare.

Le dimensioni dipendono dalle abilità tecnico-tattiche dei propri giocatori e dalla categoria e indicativamente potrebbero essere due rettangoli 20×15 metri.

Il campo di destra ha inoltre un corridoio laterale di circa 5 metri di larghezza.

Entrambi i campi di gioco hanno una zona di meta/tiro da conquistare per poter concludere.

Le dimensioni della zona di tiro sono di circa 8 -10 metri.

L’ingresso alla zona di meta è delimitato da alcuni paletti che rappresentano la linea del fuorigioco.

Sulle linee di fondo campo è presente una porticina in cui si concluderà l’azione.

Sviluppo dell’esercitazione sul rettangolo di gioco

Il giocatore (A) con la palla esegue uno slalom tra alcuni cinesini (3-4) per poi trasmettere la palla a (B).

Quest’ultimo, posizionato nei pressi di una sagoma, scarica su (C) che a sua volta serve (D) che si alza a ricevere alle spalle delle due sagome (smarcamento di rottura).

Il giocatore (D), servito da (C) con un passaggio forte e radente, trasmette a sua volta ad (E).

Quest’ultimo, ricevuta palla, si dirige velocemente in conduzione alternativamente verso il campo di destra o di sinistra.

Campo di sinistra:

Situazione di 2vs1 già presente all’interno del campo di gioco, più (E) che arriva e resta a sostegno dell’azione giocando a due tocchi. Si crea quindi una situazione di 3vs1 in cui l’obiettivo è quello di conquistare lo spazio di meta con uno dei tre possibili sviluppi:

  • triangolazione;
  • sovrapposizione;
  • gioco avanti, scarico, palla nello spazio.

Campo di destra:

Un attaccante si trova nel corridoio mentre il secondo al centro. Situazione di 3vs1 con (E) che questa volta entra all’interno dello spazio di gioco in conduzione.

Possibilità di interscambiarsi nel corridoio laterale, ma questo dovrà sempre essere occupato da almeno un giocatore.

L’obiettivo è quello di conquistare la zona di tiro in qualsiasi modo.

Note:

  • I difendenti difendono solo il primo spazio
  • Chi sbaglia prende il posto del difensore
  • Situazioni rapide da concludere, 5-6 secondi; in quanto arriverà di lì a breve un nuovo compagno (E)
  • Chi conclude esce dal gioco e torna in (A)

Conclusione

E anche oggi questo mio articolo è giunto al termine, sono sicuro che può essere motivo di confronto e condivisione.

Al prossimo articolo!

Ciao, Diego Franzoso.

Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna