Lavoro tecnico situazionale: ricerca del terzo uomo e giocata sul lato opposto

16 Dicembre 2023

Introduzione:

Ciao a tutta la community,

oggi voglio dare continuità all’articolo pubblicato qualche giorno fa sul sito MisterCalcio.com, in cui analizzavo l’importanza di proporre esercitazioni sempre diverse per stimolare l’attenzione dei calciatori.

Come già accennato, ho due modi di interpretare l’attivazione tecnica:

  1. Senza avversario, che va a richiamare ciò che l’allenatore chiede alla propria squadra in campo (terzo uomo, palla tra le linee, lavori combinati, ecc.)
  2. Con presenza dell’avversario, che va a “sporcare” sempre la scelta di chi è in possesso, rappresentando poi ciò che il calciatore fa in gara, ovvero leggere e scegliere in pochi istanti in base ai movimenti dell’avversario.

Oggi vediamo la seconda opzione, cioè un’attivazione che richiami sempre un principio di gioco richiesto in gara. Parliamo della ricerca dell’imbucata alle spalle della linea di pressione avversaria con appoggio del terzo uomo.

In questo tipo di lavoro c’è bisogno che i giocatori abbiano già raggiunto un adeguato livello di riscaldamento e si sentano pronti muscolarmente per l’esercitazione. Nel mio caso, la squadra eseguiva prima uno step di mobilità sotto le direttive del preparatore atletico e successivamente passava a me.

Ho utilizzato questo lavoro con una squadra d’Eccellenza ma si può tranquillamente strutturare per ogni categoria fino al gruppo Giovanissimi.

Rappresentazione grafica con Editor

Sviluppo esercitazione:

Si preparano due campi attigui l’uno all’altro, ognuno con dimensione 20×25 con una zona franca al centro con larghezza di tre metri e si inseriscono 1 porticina per ogni lato estremo dei campetti.

Come si vede in figura ci sono due squadre arancio e blu:

  • nel primo campo si forma un 4vs2 con quattro arancio e due blu;
  • nella zona franca centrale ci sono due elementi blu;
  • nel secondo campo ci sono 4 giocatori arancio.

Il mister ed i suoi collaboratori devono essere attenti a mettere il pallone dentro al campo ogni qualvolta esca fuori, in modo da garantire un’alta intensità dell’esercitazione e non lasciare tempi morti.

Tempi:

Riguardo i tempi, anche qui dipende molto dalla categoria e dall’età che si allena.

Nel mio caso, ho previsto 2 minuti per ogni esecuzione, con un riposo di 1 minuto. Ogni esecuzione cambia la squadra di chi deve recuperare palla. Saranno effettuati sei blocchi da due minuti.

L’obiettivo degli arancio :

  1. Giocare dietro la linea di pressione avversaria cercando una giocata a muro per un terzo uomo che deve verticalizzare in maniera immediata nell’altro campo;
  2. La palla non deve mai alzarsi ma bisogna imbucare con palla a terra;
  3. Se i blu recuperano palla devono evitare che gli stessi facciano gol nella porticina, previa penalità di 5 flessioni (reazione a palla persa);
  4. Tocco libero;
  5. Non posizioni fisse ma continuo movimento e rotazioni per trovare lo spazio giusto.

L’obiettivo dei blu:

  1. Nel campo che si sviluppa il 4vs2 devono recuperare palla e cercare gol immediato nella porticina;
  2. Nella zona franca se intercettano palla si girano ed attaccano il campo dietro di loro cercando il gol nella porticina;
  3. Nella zona franca se la palla passa nell’altro campo devono subito andare in pressione, mentre chi era in recupero nel primo campo prende il loro posto .

Conclusione:

Come dico sempre, spero che questo lavoro sia spunto di idee che vadano anche a modificare oppure integrare ciò che vi ho spiegato.

Ogni lavoro va sempre modificato in base all’esigenze della propria squadra, io dico che noi allenatori a volte siamo come dei visionari artistici, pensare un esercitazione, mettere due schizzi su carta, andare al campo, trasmettere la tua visione alla squadra, capire dagli sguardi dei tuoi giocatori se anche loro stanno condividendo ed accettando la tua visione.

Ecco dopo tutto questo è li che inizia lo spettacolo, come diceva Hilaire-Germain Edgar Degas, pittore e scultore francese “L’arte non è ciò che vedi, ma ciò che fai vedere agli altri”

Buon lavoro a tutti voi.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (15 voti, 4,40 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna