Possesso di progressione 5 contro 5 + 2 jolly: terzo uomo, apparire uomo libero

26 Ottobre 2020

Ciao Mister eccomi di nuovo a presentarti un articolo per MisterCalcio.com, nel quale ti parlo di un possesso di progressione 5 contro 5 + 2 jolly.

L’esercitazione è rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, con gli opportuni accorgimenti.

Nel corso degli ultimi anni l’ho utilizzata proprio con le categorie “più piccole”, i giovanissimi, per allenare dei sotto-principi (comportamenti più specifici dei macro-principi) relativi alla fase di possesso.

Con qualche accorgimento e variante potrebbe essere un buon mezzo allenante anche con le categorie esordienti e addirittura coi pulcini.

Con quest’ultimi occorrerebbe un’attenta osservazione della situazione attuale del gruppo (capacità degli allievi e quanto è inerente la proposta con gli obiettivi su cui stiamo lavorando).

Allenare il possesso di progressione

Si tratta di un possesso di progressione che vuole allenare il processo di progressione per l’appunto della sfera, da una zona all’altra del campo, per poi compiere il tragitto inverso e via dicendo.

I concetti che mi interessava emergessero primariamente erano la ricerca del terzo uomo (tattati in precedenti articoli su mistercalcio.com) e l’apparire uomo libero.

Per sintetizzare questo secondo punto, mi avvalgo delle parole di Marcelo Bielsa: “Chi gioca il primo passaggio, non riceve il secondo passaggio, ma lo riceve un terzo giocatore.

Questo, per me, è il calcio del futuro, smarcarsi non per il compagno che ha la palla tra i piedi, ma per quello che andrà a riceverla.”

Predisponiamo un campo di gioco di forma rettangolare, diviso orizzontalmente in tre zone, con quella centrale decisamente più piccola.

Indicativamente, questa potrebbe essere larga circa 8 metri.

Le dimensioni dello spazio totale e di ogni zona dipendono tuttavia e come sempre da numerosi fattori, quali soprattutto:

  • le capacità tecnico-tattiche dei giocatori a disposizione (non solo tecniche, ma anche tattiche, in relazione alla capacità di prendere decisioni velocemente);
  • la categoria con cui lavoriamo;
  • le condizioni del terreno di gioco, anche quest’ultime non sono affatto da sottovalutare.

Campi gibbosi possono condizionare particolarmente negativamente questo genere di proposte.

Sviluppo del possesso di progressione

Possesso di Progressione: 5 contro 5 + 2 Jolly

Il numero di giocatori utilizzati è di 12.

Sarà possibile aumentarlo, inserendo altri attaccanti e difensori nelle zone esterne o di un ulteriore jolly nella striscia centrale (lo vedremo tra le varianti).

Schierare 2 jolly nel ruolo di vertici e posizionati sulle due linee di fondo campo.

Questi giocano sempre con la squadra in possesso.

Formare due squadre da 5 giocatori ciascuna e schierati in posizione.

2 difensori in una zona, 1 centrocampista nella zona centrale e 2 attaccanti nella zona esterna opposta.

I giocatori sono zonati (vincolati alla propria zona) sia in fase di possesso che di non possesso.

Le due squadre si contendono il possesso con l’obiettivo di spostare il gioco tra le due zone esterne, non passando obbligatoriamente per la zona centrale (non sarà obbligatorio trovare un passaggio nella zona centrale).

Si gioca a tocchi liberi.

Paradossalmente, per alcuni, questa potrebbe essere la prima “banale” difficoltà, sembra assurdo pensarlo ma è così.

La possibilità di giocare a tocchi liberi mette nelle condizioni il giocatore di analizzare costantemente la specifica situazione di gioco, decidendo in modo autonomo se velocizzare o rallentare il gioco.

Se è vero che vincolare il numero di tocchi può portare a dei benefici nel breve periodo, in un’ottica futura è assolutamente consigliabile lasciare ai giocatori piena libertà, ad eccezione di alcune esercitazioni in cui il giocare a 1-2 tocchi può servire per alzare l’intensità del gioco.

Il centrocampista non può rigiocare palla al giocatore che gliel’ha giocata.

Nel ruolo di jolly possiamo schierare il/i portiere/i oppure difensori e attaccanti centrali.

Varianti

  • Viene tolta la possibilità di contrasto nella zona centrale (i 2 centrocampisti non possono contrastarsi);
  • situazione di 1 contro 1 + jolly nella zona centrale;
  • si ottiene 1 punto muovendo la sfera da un jolly all’altro in andata e ritorno;
  • sulla palla riconquistata, giocare velocemente ad uno dei 2 Jolly

Focus tattico

  • Giocare fuori per creare linee di passaggio interne;
  • assicurare ampiezza per creare corridoi interni;
  • smarcamento vicino e lontano dalla palla. Se per chi è vicino alla palla è “quasi naturale” assicurare soluzioni al portatore, chi è lontano è talvolta portato ad uscire dal gioco, estraniandosi.
  • utilizzo del terzo uomo per arrivare sull’uomo libero;
  • apparire come uomo libero. Questo concetto si verifica soprattutto per il centrocampista;
  • sul passaggio da una zona esterna all’altra, vedendo il possibile ricevente marcato alle spalle, deve muoversi a sostegno per apparire uomo libero, staccandosi dalla marcatura del diretto avversario-

A questo link potete vedere un’esercitazione molto simile, con l’unica differenza che nella zona centrale è stato collocato un jolly anziché una situazione di 1 contro 1.

Conclusione

Siamo giunti al termine del mio nuovo articolo per MisterCalcio.com.

Spero possa esserti utile per proporre il tutto sul campo!

A presto,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, 5,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio