Preparazione precampionato esordienti

18 Luglio 2019

Ciao Mister sono contento di presentarti un mio nuovo articolo per MisterCalcio.com, che tratta un argomento molto delicato, quello della preparazione precampionato della categoria esordienti.

Nell’ambito delle attività giovanili, molti colleghi ritengono la categoria giovanissimi quella più complicata nella gestione del gruppo per effetto della differenza fra l’età biologica e quella cronologica.

Questo perché può provocare situazioni di forte disomogeneità, la forbice delle eterogeneità fisiologiche e auxologiche è ampia; alcuni ragazzi sono già in fase puberale, mentre altri sono ancora nella fanciullezza.

Quanto evidenziato sopra è certamente vero.

L’apprendimento negli esordienti

Personalmente però ritengo ancora più complicata la categoria esordienti perché il processo di eterocronia sopra descritto, trova in questa categoria i suoi effetti prodromici.

Talvolta le differenze fra i ragazzi sono già visibili nelle evidenze esterne, altre volte no, anche se però in realtà, sono già in atto modifiche fisiologiche, rendendo quindi ancora più difficile l’analisi.

Inoltre di questi tempi sarebbe bene non dimenticarsi delle ragazze che hanno uno sviluppo anticipato rispetto ai maschi.

Per contro, in questa fascia di età ha termine la cosiddetta “età d’oro dell’apprendimento” che dobbiamo essere bravi a coltivare fino alla fine.

Questo over lap di fenomeni, rende questo periodo di difficile lettura.

Categoria esordienti, quindi stiamo considerando calciatori nati nel 2007 e 2008 per la prossima stagione, in altre parole ragazzi di dieci – dodici anni.

La redazione di Mistercalcio.com, quando mi ha chiamato, mi ha chiesto un articolo sulla preparazione precampionato.

Preparazione pre-campionato o mesociclo?

Ma è possibile parlare di preparazione precampionato per questa categoria?

La risposta, a mio parere è ni o so, come meglio preferite, sicuramente ritengo sia più corretto parlare di mesociclo di inizio stagione.

Questo non solo per motivi lessicali ma anche metodologici, non dobbiamo fare confusione.

Infatti, la preparazione precampionato, tipica delle categorie maggiori, serve a creare le basi nelle capacità condizionali che saranno di supporto a tutta la stagione o parte di essa e nel contempo per creare i presupposti della tattica di squadra.

Spesso si lavora in modo molto diverso da tutti gli altri cicli della programmazione annuale, soprattutto per le capacità condizionali.

Nella categoria esordienti la preparazione di inizio stagione deve intendersi come il primo mesociclo di una programmazione annuale che deve però avere un suo sviluppo omogeneo.

Le informazioni da conoscere per la categoria esordienti

Prima della sua stesura dobbiamo però avere a disposizione una serie di informazioni preliminari, alcune oggettive altre soggettive.

Il nostro gruppo di esordienti sarà composto da un’annata singola o da doppia annata?

Primo anno o secondo anno?

Conosciamo lo sviluppo antropometrico dell’ultimo anno dei ragazzi?

Conosciamo personalmente i ragazzi?

Per tutti i colleghi che lavorano con un gruppo non selezionato (e penso siano la maggioranza), si sa benissimo che c’è anche un’ulteriore step di difficoltà fra i tanti.

Ovvero nella nuova stagione, talvolta si aggiungono al gruppo nuovi ragazzi che spesso non vengono da esperienze calcistiche.

Che ne sanno i colleghi che hanno lavorato sempre e solo con gruppi selezionati?

Il primo passo sarà quindi quello di avere le risposte giuste alle predette domande.

Prima della programmazione di dettaglio ritengo sia utile, per tutte le variabili sopra descritte, prendere confidenza con il gruppo e rimandare la stesura definitiva della preparazione di inizio stagione, dopo la prima settima di lavoro.

Le capacità coordinative e condizionali negli esordienti

Ipotizziamo quindi come procedere, considerando un mesociclo di quattro settimane, con quattro allenamenti settimanali concentrandosi sulle capacità motorie.

Quando pensiamo alla preparazione di inizio stagione (se proprio la vogliamo chiamare così), il nostro pensiero cade spontaneamente alle capacità condizionali.

Ma queste sono solo una parte della capacità da allenare e per la specifica età dei ragazzi che stiamo considerando, non dobbiamo e non possiamo tralasciare le capacità coordinative.

Analizziamo quindi, quali sono le capacità allenabili in questa categoria e allo scopo ci facciamo aiutare dalle seguenti tabelle.

Tabella capacità condizionali

Tabella-capacità-condizionali-esordienti

Tabella capacità coordinative

Tabella-capacità-coordinative-esordienti

Adesso andiamo a presentare un’esercitazione che va a toccare sia le capacità condizionali che coordinative.

Esercitazione di Harre

Preparazione precampionato esordienti - Esercitazione di Harre
Preparazione pre campionato esordienti – Esercitazione di Harre

Descrizione

L’esercizio richiama il test di Harre e può essere usato anche come test per la rapidità.

La distanza fra i paletti può essere variabile in funzione dell’obiettivo, distanza 1 metro è prevalentemente coordinativo, con una distanza di due metri o oltre diventa condizionale.

L’esercizio deve essere svolto sinistroso (come in figura) e destroso.

3 (per lato) per due serie, pausa variabile in funzione della finalità.

Il ragazzo parte fra i due cinesini, il paletto centrale lo lascia alla sua sinistra, e va verso l’esterno destro (guardando la figura).

Lo aggira 180° lasciandolo alla sua sinistra e ritorna verso il centrale che ancora lo lascia alla sua sinistra.

Va verso il paletto lontano (rispetto al punto di partenza), lo aggira 180° lasciandolo alla sinistra, ritorna al centrale che lo lascia alla sua sinistra.

Va verso il paletto di sinistra (guardando la figura) lasciandolo alla sua sinistra lo aggira 180° e ritorna verso il centrale per lasciarlo alla sua sinistra e ritorna alla posizione di partenza.

L’esercizio come detto va ripetuto destroso, ovvero quando si arriva al primo paletto, dopo la partenza, lo si lascia alla dx e così uguale con tutti gli altri.

Il tutto deve essere svolto alla massima velocità di esecuzione, in caso lo si voglia usare come test prendere il tempo dal punto di partenza a quello di arrivo in entrambi i lati.

Conclusione

Ciao Mister ti ho presentato la prima parte dell’articolo per MisterCalcio.com su una preparazione precampionato degli esordienti.

Al prossimo appuntamento, per la continuazione del medesimo articolo su mistercalcio.com!

Ciao,

Sergio Franco.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 4,73
30 voti
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio