Gioco di posizione e principi di riferimento

2 Dicembre 2019

Ciao Mister, ti presento oggi la terza parte dell’articolo per MisterCalcio.com sul gioco di posizione, nel quale andiamo a trattare e descrivere i principi di riferimento, specificando che nel calcio tutte le strutture interagiscono tra loro.

Per comodità ti riporto gli altri due approfondimenti sull’argomento:

Il gioco di posizione, concetto di separarsi, uomo libero e terzo uomo

Principi di riferimento del gioco di posizione

Mantenere la struttura

Il gioco di posizione richiede che i giocatori sappiano interpretare i vantaggi che si presentano sia per quanto riguarda la sfera strutturale che funzionale” Cano.

Per interagire in modo ottimale è essenziale mantenere dei riferimenti spaziali in ampiezza e in profondità, tanto nel centro del gioco quanto nello spazio di fase, formando triangoli fra giocatori come microstrutture all’interno di una struttura più grande.

La posizione della palla, dei giocatori e degli avversari saranno le variabili che influiranno sui triangoli di riferimento.

Triangoli di riferimento
Triangoli di riferimento

Distanze di relazione

“Quando vedi che le distanze di relazione sono ottimali, elemento principale per la comunicazione, già inizi a percepire che potrebbe succedere qualcosa di buono.

Non parlo di distanze come un concetto immobile, ma come concetto coerente di trasformazione di microstrutture, che procura possibilità diverse al possessore per proteggere sempre la palla.”(Cano).

Mantenere distanze di relazione ottimali è il macro-principio del gioco di posizione, perché è la risultante, la manifestazione di tutti i principi.

Permette a tutti o quasi tutti di essere attivi nella giocata di attacco, dando più possibilità di gioco al possessore di palla oltre che garantire coperture dello spazio adeguato, in caso di perdita del possesso, per cercare di recuperarla il più rapidamente possibile.

La struttura di riferimento (1-4-3-3, 1-4-2-3-1, 1-3-4-3, ecc.) è solo un orientamento iniziale.

Il fine ultimo del gioco di posizione è che la struttura sia “liquida”, che si adatti alle circostanze in ogni istante, dove abbandonare la posizione iniziale, passare dalla zona laterale a quella centrale, attaccare con un alto numero di giocatori, non deve portare a uno squilibrio collettivo.

Ciò diventa possibile, soprattutto se il livello di collaborazione/cooperazione (struttura socio-affettiva ottimale) sia elevato.

È questo il limite del gioco di posizione in confronto ad altri stili di gioco, dove ci si affida soprattutto a emergenze individuali.

Ma quello che non hanno gli altri stili di gioco è la meravigliosa capacità di generare nuovi contesti, il gioco di posizione è un moltiplicatore di possibilità.

Ottime distanze di relazione

Citazioni

“È differente da tutti gli altri club in cui ho giocato precedentemente.

Negli altri club i giocatori corrono molto, invece qui chi deve correre è il pallone.

L’importante è che tu sia sempre nel tuo spazio, non si va incontro alla palla perché la palla viene da te” (Seidou Keità parlando del Barcellona di Guardiola, citato da Cano).

“Un uomo solo che guarda il muro è un uomo solo. Ma due uomini che guardano il muro, è il principio di un’evasione” (Cugia).

Di seguito ti mostro un gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly.

Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly

 Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly
Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly

Obiettivo dell’esercitazione per entrambe le squadre è strutturarsi (ampiezza e profondità), in modo tale da mantenere il possesso del pallone.

La squadra che difende (2 difensori per settore), cerca di chiudere le linee di passaggio centrali per incentivare gli avversari a giocare verso l’esterno.

Nel momento che la palla sfocia sugli esterni, i difendenti andranno in pressione e si muovono tutti in modo da essere corti e stretti tra loro.

Gioco di possesso concetto di distanze di relazione

 Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly concetto distanze di relazione
Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly concetto distanze di relazione

Nell’immagine notiamo la posizione errata del compagno del possessore che non mantiene la giusta distanza di relazione, consentendo così all’avversario di intercettare la sfera consegnandola al jolly e permettere alla sua squadra di strutturarsi per mantenere il possesso.

Gioco di possesso concetto di mantenere la struttura

Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly concetto di mantenere la struttura
Gioco di possesso 4 contro 4 + 3 jolly concetto di mantenere la struttura

La squadra blu dopo l’intercetto si è strutturata in modo tale da poter mantenere il possesso del pallone.

Possiamo vedere infatti che si è strutturato un rombo che consente linee di passaggio in ampiezza e in profondità.

Lo sviluppo dell’azione vede la verticalizzazione dal numero 1 al 4 per spostare il gioco nell’altro settore.

Conclusione

Ecco giunto al termine di questa ultima parte dell’articolo per MisterCalcio.com sul gioco di posizione e tutti i suoi principi di riferimento.

Spero ti sia piaciuto questo articolo e che hai trovato interessante questo argomento.

Per qualsiasi chiarimento o curiosità puoi scrivermi all’interno del profilo MisterCalcio.com, andando alla sezione esercizi di MisterCalcio e grazie al filtro selezione allenatore trovarmi con molta facilità.

Puoi scrivermi per consigli o commentare in modo semplice le mie esercitazioni presenti.

Ti aspetto!

Ciao,

Marco Monteleone.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti, 4,75 su 5)
Loading...


I commenti sono chiusi.

Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio