Gioco di progressione 3+3 contro 3: ricerca del terzo uomo e dell’uomo libero

29 Luglio 2019

Ciao Mister,

eccomi con un nuovo articolo per MisterCalcio.com nel quale vado a trattare un gioco di progressione con ricerca del terzo uomo e dell’uomo libero.

Gioco di progressione 3+3 vs 3 con ricerca 3° uomo e dell’uomo libero

Esercitazione rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, e che personalmente ho infatti utilizzato nel corso di questa stagione con una squadra di giovanissimi.

Da valutare un suo possibile utilizzo anche con le categorie esordienti ed addirittura pulcini, valutando modalità operative, semplificazione di alcune regole e percorso formativo-metodologico intrapreso.

L’esercitazione va infatti inserita all’interno di una programmazione e pensata per quelli che sono gli obiettivi che si stanno perseguendo.

Si tratta di un gioco di progressione che vuole allenare alcuni sotto-principi relativi al mantenimento del possesso, dalla ricerca dell’uomo libero, al terzo uomo.

Nelle esercitazioni a numero ridotto di giocatori, come quella che vediamo oggi, le dimensioni dello spazio di gioco dipendono da diversi fattori.

Le variabili che vanno prese in considerazione sono infatti: il numero di giocatori impiegati (possiamo anche aumentarli), la categoria, il livello tecnico-tattico del proprio gruppo e le condizioni del terreno di gioco.

Essendo esercitazioni che si sviluppano prevalentemente in spazio ridotto, un terreno di gioco piuttosto irregolare potrebbero inficiare il buon andamento dell’esercitazione.

Sviluppo del gioco di progressione 3+3 vs 3

Rondo 3+3 contro 3: Ricerca del Terzo Uomo e dell’Uomo Libero

Il campo di gioco viene diviso orizzontalmente in tre spazi di uguali dimensioni.

Sulle due linee di fondo campo vengono posizionate due porticine.

Il numero di giocatori impiegati in figura è di 9, ma come vedremo il numero è solamente un’indicazione iniziale.

Formiamo a questo punto tre squadre da 3 giocatori ciascuna e disposti uno per zona.

I giocatori saranno sempre zonati (vincolati alla propria zona), sia in fase di possesso che di non possesso.

Due squadre giocano contro la terza.

La squadra in difesa possiamo cambiarla a tempo.

Per le due squadre in fase di possesso l’obiettivo è iniziare il gioco da una delle due zone esterne, col mister che introduce palla in favore di uno dei 2 elementi in possesso, allo scopo di realizzare almeno 5 passaggi per poi segnare nella porta opposta.

Se il gioco inizia dalla zona esterna di destra, il gol andrà segnato nella porticina di sinistra e viceversa.

In caso di palla recuperata dai difensori questi dovranno segnare nella porta da cui sono partiti gli attaccanti.

Quando i difensori riconquistano palla possono avanzare di una zona (una solamente) per aiutare i compagni.

Gli attaccanti, nel caso riescano a riconquistare palla, dovranno consolidare il possesso giocando su una delle due zone esterne per poi ricominciare il conteggio dei 5 passaggi.

Varianti del gioco di progressione

  • Possibilità di interscambio per gli attaccanti dello stesso colore;
  • i difensori, una volta recuperata palla, dovranno consolidare il possesso giocando sul terzo colore fuori dalla propria zona. Un esempio: rossi e blu giocano insieme. Arancio recupera palla ad un rosso: questi dovrà consolidare il possesso giocando su un Blu degli altri due settori (passaggio lontano dalla zona di contro pressing). Con questa variante cambiamo la squadra in difesa ad ogni cambio di possesso.
  • possiamo vincolare o meno il numero di tocchi;
  • vincolare il numero di tocchi solamente per una squadra;
  • possiamo giocare con 4 squadre. Situazione di 2 contro 2 in ogni settore con un jolly per settore, (12 giocatori coinvolti);
  • possiamo aumentare o diminuire il numero di passaggi necessari prima di poter segnare;
  • possiamo sostituire le porticine con 2 porte. La squadra Rossa ad esempio, è composta da 2 Portieri e da un Jolly al centro.

Focus:

  • scaglionamento a differenti altezze (i 2 attaccanti nella stessa zona non devono farsi trovare “piatti” – alla stessa altezza);
  • utilizzo del terzo uomo per connettersi con l’uomo libero;
  • distanze di relazione.

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo nuovo articolo per MisterCalcio.com con la speranza che possa essere stato di tuo gradimento.

Al prossimo appuntamento!

Ciao,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 4,80
5 voti
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Accademia Allenatori Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio