Partita a tema, muovere la squadra avversaria

31 Agosto 2020

Ciao Mister,ti presento il mio nuovo articolo per MisterCalcio.com, nel quale ti parlo di una partita a tema utile a muovere la squadra avversaria.

Muoviamo la squadra avversaria

L’esercitazione che può essere rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti, con gli opportuni accorgimenti.

Nel corso degli ultimi anni l’ho utilizzata proprio con le categorie “più piccole”, i giovanissimi, per lavorare su un sotto-principio relativo alla fase di possesso.

L’obiettivo non è muovere la palla, ma la squadra avversaria”, ha dichiarato Pep Guardiola.

Se l’avversario ci segna un gol al primo minuto di partita per poi passare i successivi 89 rinchiuso dentro la propria metà campo difensiva, muovere palla all’interno della nostra metà campo difensiva non porterà sicuramente a nulla di buono.

È importante quindi che i giocatori capiscano che il possesso palla non è il fine, bensì un mezzo per organizzarsi con la palla e al tempo stesso disorganizzare la struttura difensiva avversaria.

Il macro-obiettivo (“quello che tira le fila di tutto il resto”) della fase di possesso dovrebbe essere quello di riconoscere gli spazi concessi dalla squadra avversaria.

Dover riconoscere dove poterle far male e, al tempo stesso, utilizzando gli strumenti per mettere in atto il piano strategico desiderato.

Le dimensioni del campo di gioco dipendono come sempre da numerosi fattori, quali:

  • la categoria;
  • le capacità dei giocatori;
  • le condizioni del terreno di gioco.

Tuttavia, si predilige un orientamento prevalentemente in ampiezza, dividendo il campo verticalmente in tre zone, con quella centrale più larga.

Su entrambe le linee di fondo vengono posizionate due porte per la meta in ampiezza (circa 4 metri ognuna) e una porticina centrale per il gol.

Sviluppo della partita a tema

Partita a Tema, muovere la squadra avversaria

Il numero di giocatori impiegati in figura è di 20 ma è solamente un dato indicativo.

Vengono formate due squadre da 9 giocatori ciascuna e scelti 2 jolly per il ruolo di interni.

La proposta l’ho tuttavia sviluppata anche con numeri minori e schierando i jolly in posizione di laterali (è una delle varianti più interessanti, che “cambia di più il gioco”).

Le due squadre vengono schierate in posizione ma con la possibilità di muoversi liberamente.

Ogni squadra difende e attacca tre porticine.

Si gioca a tocchi liberi per:

  • condurre a meta su una delle due porticine in ampiezza;
  • segnare nella porticina centrale;
  • ogni 5 passaggi consecutivi nella zona centrale si ottiene 1 punto.

Il posizionamento dei jolly è importante.

Se questi vengono schierati al centro, garantendoci molto probabilmente superiorità dentro, la squadra avversaria sarà attirata a difendere nel mezzo, concedendo spazio in ampiezza.

Al contrario, se questi vengono collocati in ampiezza, la squadra in possesso avrà sempre due giocatori potenzialmente liberi sull’esterno (se sono marcati vuol dire che dentro avremo spazio libero da attaccare).

La proposta è molto semplice nella sua preparazione e comprensione delle regole.

Ciò nonostante, la comprensione del gioco e di ciò che bisogna ricercare, nasconde invece diverse insidie.

Focus tattico

Attirare l’avversario dentro per attaccarlo fuori.

Ciò viene permesso con l’utilizzo della regola dei 5 passaggi nella zona centrale.

Se l’avversario non stringe dentro per recuperare palla, noi otteniamo un punto con i 5 passaggi.

Nel momento in cui l’avversario stringe dentro, attacchiamo fuori.

Attirare l’avversario fuori per attaccarlo al centro o sul lato opposto.

Quando la palla è fuori e non posso attaccare la meta, rallentare per attirare.

La squadra avversaria stringerà in zona palla, liberando spazi sul lato opposto.

Fissare (dallo spagnolo “fijar”) in ampiezza.

Dualismo tra beneficiario e benefattore.

In fase di possesso non farsi attrarre dalla palla.

La mia posizione in massima ampiezza attirerà molto probabilmente le attenzioni del mio avversario, distogliendolo dai miei compagni e dalla palla.

Conclusione

Eccoci al termine di questo nuovo articolo per MisterCalcio.com, nel quale ho affrontato questa partita a tema.

Ti aspetto all’interno del profilo MisterCalcio.com per copiare e fare tue tutte le esercitazioni all’interno della versione Super.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, 4,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio