Rondo 4c4+3j, dalla gestione allo “sviluppo del possesso”

14 Marzo 2021

Con un rondo 4c4+3j ti presento un mio nuovo articolo per MisterCalcio.com con focus dalla gestione allo sviluppo del possesso.

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione che è rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, dai giovanissimi agli adulti.

A seconda della categoria, ci saranno accorgimenti sulle dimensioni del campo di gioco, il numero di elementi coinvolti e l’adattamento di qualche regola magari (in relazione alle capacità tecnico-tattiche della rosa).

Nel corso degli ultimi anni l’ho utilizzata con la categoria giovanissimi per osservare la capacità dei giocatori di “rompere” il ritmo del gioco.

Rondo dalla gestione allo sviluppo del possesso

Si tratta di un rondo che può essere utilizzato nella fase di attivazione nei mesi più caldi o dopo alcuni minuti di warm-up generale.

L’idea ha origine da una riflessione.

La squadra deve essere in grado di rompere-spezzare-rallentare il ritmo del gioco, aumentando o diminuendo la velocità del gioco stesso.

Disporre di questa capacità, soprattutto a livello collettivo, è molto difficile.

Ma può far la differenza soprattutto quando si affronta un avversario piuttosto arroccato, che fa della densità difensiva nella propria metà campo la sua arma migliore.

Prima di addentrarci nella proposta, vengo già alle osservazioni-considerazioni finali.

Dopo averci lavorato per qualche settimana, inserendo più di un’esercitazione in merito, ritengo di poter dire che è un aspetto del gioco che necessità veramente di tanto tempo e soprattutto un’elevatissima capacità di comprensione del gioco.

Inserire la proposta “così”, tanto per provare, non pensandola all’interno di una pianificazione studiata, non porterà ad evidenti risultati.

Predisponiamo un campo di gioco di dimensioni variabili, influenzate da:

  • capacità tecnico-tattiche dei giocatori a disposizione, (in relazione alla capacità di prendere decisioni velocemente e in spazio ridotto);
  • la categoria;
  • le condizioni del terreno di gioco, quest’ultime meritano un accenno particolare soprattutto in questa esercitazione. Se avete a disposizione un campo gibboso, che compromette il regolare rotolamento della palla, i giocatori andranno in grandissima difficoltà, considerate le richieste della proposta.

Rondo 4c4+3j

Rondo 4c4+3j, dalla gestione allo sviluppo del possesso

Lo spazio di gioco viene diviso verticalmente in tre zone.

Una zona centrale più ampia e due corridoi laterali di circa 6-8 metri, questi vengono a loro volta divisi orizzontalmente in due metà campo.

Il numero di giocatori impiegati è di 11.

Vengono infatti formate due squadre da 4 elementi ciascuna, composte da 2 laterali e 2 interni.

Vengono poi scelti 3 jolly nel ruolo di sostegno (potrebbe essere il portiere) e 2 laterali.

Le squadre vengono inizialmente zonate e schierate in posizione, con una situazione di 2 contro 2 + jolly a sostegno nella zona centrale, e di 1 contro 1 + jolly nei corridoi laterali.

Le due squadre giocano per contendersi il possesso con l’obiettivo di conservare la sfera per raggiungere un numero prestabilito di passaggi (6-8?).

A questo punto si cercherà di sviluppare l’azione ricercando o un 1 contro 1 o una sequenza rapida di 2-3 passaggi a 1 tocco.

Conclusa questa fase, la squadra rallenta nuovamente il gioco cercando di raggiungere nuovamente il numero di passaggi e via dicendo.

Quando la squadra in fase di non possesso riconquista palla, consolida il possesso, lo gestisce e lo sviluppa.

Regole

  • Nei corridoi, jolly e attaccante della squadra in fase di possesso non potranno mai stazionare nella stessa metà campo;
  • in fase di possesso possibilità di interscambiarsi con gli altri compagni (non coi jolly).

Focus

  • Dalla gestione allo sviluppo;
  • giocare col ritmo del gioco;
  • distanze di relazione.

Osservazioni

Seppur non si possa parlare di un vero e proprio sviluppo (non c’è un attacco alla porta o ad una linea), si ricercano i prerequisiti per poterlo mettere in atto con esercitazioni a più elevata complessità.

Vincere un duello in dribbling crea superiorità numerica, così come una sequenza di passaggi rapida e improvvisa disorganizza quasi sempre la squadra avversaria.

Conclusione

È giunto al termine il mio nuovo articolo per MisterCalcio.com su un rondo dalla gestione allo sviluppo del possesso.

A presto con il mio prossimo appuntamento,

Diego Franzoso.

Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Votalo e dicci cosa ne pensi
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, 5,00 su 5)
Loading...


Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione personalizzata
Roma
Bologna
Hanno già scelto MisterCalcio.com nella versione Super per Società
Bologna
Soccer Revolution Corsi di Aggiornamento Settore Tecnico FIGC Idea Calcio