Categoria: altri articoli

juventus calcio

La Juventus passa come prima della classe

Con 3 vittorie consecutive dopo i famosi 9 pareggi in Europa la Juventus si qualifica agli ottavi come prima nel girone, dove erano stati inseriti i Campioni d’Europa in carica, che, per la prima volta nella storia della Champions non si sono qualificati agli ottavi. Dopo essersi affermata in Italia serviva una prova di forza…

Allenamento di calcio: la difesa a 3 oppure a 4 su 3 linee

Allenamento di calcio: la difesa a 3 oppure a 4 su 3 linee

Bellissima esercitazione che può essere utilizzata per allenare la difesa a 3 giocatori o la difesa a 4 su 3 linee. Diversi giocatori si trovano all’esterno di un cerchio ed hanno l’obiettivo di far girare palla fino a che non trovano lo spazio giusto per fare goal all’interno di una delle 6 porticine (dalla A…

Il gruppo disomogeneo:”deboli” e “forti”

Il gruppo disomogeneo:”deboli” e “forti”

Allenando un gruppo disomogeneo, come spesso capita a tutti noi istruttori che operiamo nelle scuole calcio dove non si fa selezione, si ha a che fare con bambini di diverso livello calcistico. Quello che voglio sottoporre al vostro giudizio è il sempre discusso argomento: giocando insieme “deboli” e “forti”, chi trae vantaggi e chi eventuali…

Report Stage Acqua Acetosa

Report Stage Acqua Acetosa

Il tecnico dei Giovanissimi Nazionali dell’Inter, Massimo De Paoli, nonchè collaboratore della rivista ‘Il Nuovo Calcio’ ha espresso in 3 ore e 1/2 una parte delle sue metodologie di allenamento, evidenziando quelle strategie applicate al calcio, più consone a stimolare una crescita intuitiva/percettiva completamente autonoma per ogni giocatore. Partendo dal significato fondamentale che oggi assume…

ALLENATORI e GENITORI

ALLENATORI e GENITORI

Qualche sera fa, mentre ero intento a svolgere la mia seduta di allenamento con la mia squadra di Allievi, ho assistito ad un episodio increscioso, dove mi ha colpito negativamente il comportamento di alcuni genitori che assistevano ad una partita di allenamento dei propri figli che militano nella categoria giovanissimi. Non sto qui a raccontarvi…

MASTER IN TATTICA E STRATEGIA CALCISTICA

MASTER IN TATTICA E STRATEGIA CALCISTICA

  La Libertas Roma, ente di promozione sportiva, organizza 2 incontri a Roma, c/o il Centro Sportivo dell’Acquacetosa dedicati al tema  ‘PER UNA DIDATTICA DEI MOVIMENTI SENZA PALLA NELLE 2 FASI DI GIOCO’Approfondimenti con il docente del Il Nuovo Calcio MASSIMO DE PAOLI   Tecnico F.C. Internazionale 5 E 12 MAGGIO 2008 Il costo dell’iniziativa, per i due incontri,…

Categoria Pulcini: dal “modulo sciame d’api” alle posizioni in campo

Categoria Pulcini: dal “modulo sciame d’api” alle posizioni in campo

Quando si ha a che fare con le prime categorie della Scuola Calcio, risulta evidente a tutti, anche all’occhio dei principianti, quello che io definisco il modulo “sciame d’api”. Il modulo sciame d’api Questo consiste nell’accentrarsi tutti (portieri esclusi) nella zona della palla, dove si viene a creare una mischia furibonda in cui l’unica soluzione…

L’importanza di…partecipare

L’importanza di…partecipare

A cominciare dalla categoria dei Pulcini, il bambino di otto anni che proviene dalla categoria Piccoli Amici, in cui i confronti avvengono solo sotto forma di manifestazioni comprendenti giochi a confronto, si affaccia per la prima volta ad una partita “vera”. In questo periodo così delicato e particolarmente favorevole all’apprendimento (la cosiddetta “età dell’oro”), non…

Stage all’Acquacetosa (Roma) di Massimo De Paoli

Stage all’Acquacetosa (Roma) di Massimo De Paoli

Caro collega allenatore ti voglio mettere al corrente che è in corso di organizzazione, per il secondo anno consecutivo, uno stage con il grande tecnico dei giovanissimi nazionali dell’Inter Massimo De Paoli che ci terrà compagnia per i due incontri del 05 e 12 maggio 2008 presso il centro tecnico federale dell’acquacetosa. Il costo dell’iniziativa è di Euro…

L’allenatore nel pallone: “quando l’allievo diventa oggetto”

L’allenatore nel pallone: “quando l’allievo diventa oggetto”

 Spesso, confrontandomi con i miei “colleghi” e discutendo dei metodi, dei carichi e dei tempi di lavoro concernenti la seduta di allenamento, mi ritorna in mente una frase contenuta nella Guida Tecnica per le Scuole di Calcio: “l’allievo è il soggetto e non l’oggetto del lavoro dell’allenatore”. A volte infatti non riesco a concordare appieno…